Sport

151 Miglia-Trofeo Cetilar 2021: è’ caccia al record

• Bookmarks: 9


Oltre 200 barche d’altura hanno dato il via, oggi al largo di Livorno, alla 12ma edizione della celebre regata d’altura. I primi Maxi attesi a Punta Ala già alle prime luci dell’alba

Pisa – Finalmente in acqua, per regatare. È questo, senza alcun dubbio, il leitmotiv della 12ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regata d’altura, organizzata da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno, che è partita oggi da Livorno, alle tre del pomeriggio, con oltre 200 barche schierate sulla linea del via, dai più piccoli 10 metri ai Maxi di oltre 30.

Uno spettacolo imponente e particolarmente emozionante, soprattutto dopo la pausa forzata dell’anno scorso, quando la 151 Miglia era stata annullata per i motivi che ben conosciamo, scelta dolorosa quanto obbligata, che ha creato ancora più aspettative intorno all’edizione di quest’anno, a giudicare dagli sguardi felici ed emozionati dei velisti incrociati stamane in banchina.

Circa 12 nodi di vento da Nord Est con un sole splendente, le perfette condizioni meteo che la flotta ha affrontato per le prime miglia di navigazione, una rotta che dopo lo start al largo di Livorno, ha portato le barche ad affrontare una boa a Marina di Pisa (in palio il Trofeo Città di Pisa), passaggio obbligato prima di prendere il largo verso l’isolotto della Giraglia, la successiva discesa alle Formiche di Grosseto (lasciando l’Elba a sinistra) e l’arrivo a Punta Ala, dove le barche più grandi e veloci sono attese dalle prime ore di domani, lunedì.

Tra questi, il 100’ Arca di Furio Benussi (che dopo il via ha avuto problemi con il funzionamento del  sistema di tracking) il Maxi Pendragon del Lightbay Sailing Team di Carlo Alberini, il Vallicelli 78 H2O di Riccardo De Michele e i 60’ Wild Joe di Jozsa, Itacentodue di Calvini e Cippa Lippa X di Gamucci, a caccia della vittoria in tempo reale (e di uno dei due Trofei Challenge in palio) nonché del record della regata, fissato nel 2019 dal Maxi Rambler88 in 13h, 50m e 43s.

Questa l’evoluzione meteorologica attesa per le prossime ore, secondo le previsioni elaborate questa mattina da Riccardo Ravagnan di Meteomed.it

Al via la ventilazione sarà in media intorno ai 9-14 nodi da NE. Il Grecale è comunque previsto in calo nelle ore successive. Il momento in cui potrebbe aumentare un pò di più (12-16 nodi) è intorno alle 17-18, ma si orienterà più da N (360°C) che da NW. In questo caso il vento sarà di mare, e di natura dovrebbe essere più stabile senza troppo delta tra vento medio e raffica. Mare poco mosso con onda da NE intorno a 0.3-0.5mt. Cielo prevalentemente sereno.

Per questa sera-notte, il vento è previsto ruotare da ESE da alcuni modelli, l’intensità sarà sempre la stessa, ma l’isola d’Elba potrebbe fare da muro e causare delle aree di calma.

Come da tradizione, sarà possibile seguire la 151 Miglia in tempo reale attraverso il sistema satellitare YB Tracking, sia dal sito www.151miglia.it che attraverso l’apposita APP di YB, oltre che sui profili social della regata aggiornati costantemente.

Oltre al Trofeo Challenge per il primo arrivato in tempo reale, in palio anche un secondo Trofeo Challenge (al primo classificato overall del raggruppamento ORC International), il Trofeo IMA Maxi, il Trofeo IOR Legend e premi per tutti i vincitori di classe, che saranno consegnati martedì alle 17.30 allo Yacht Club Punta Ala nel corso di una premiazione a cui potranno partecipare, nel rispetto delle regole per limitare la pandemia da COVID-19, solo due esponenti per ogni barca premiata.

Particolarmente emozionati e sorridenti i Presidenti dei tre Yacht Club organizzatori – Roberto Lacorte (YC Repubblica Marinara di Pisa), Alessandro Masini (YC Punta Ala), entrambi in regata, e Gian Luca Conti (YC Livorno) – letteralmente sommersi dall’affetto dei regatanti che questa mattina non hanno mancato di sottolineare gli sforzi dell’organizzazione per dare vita, in piena sicurezza, a una 151 Miglia attesa da ben due anni. Un evento reso possibile anche grazie al supporto dello sponsor PharmaNutra con il suo brand Cetilar®, dei partner North Sails e TAG Heuer, del Marina di Punta Ala, del Gruppo Azimut-Benetti e delle istituzioni locali.

Com. Stam.

Cetilar®

Sviluppata e brevettata dall’azienda farmaceutica PharmaNutra S.p.A., Cetilar® è una linea completa di prodotti per muscoli e articolazioni a base di esteri cetilati (7,5% CFA). Disponibile nelle versioni Crema, Patch e Tape, la gamma Cetilar® è rivolta a tutti gli sportivi che non vogliono rinunciare alle proprie passioni a causa di fastidi muscolari o articolari. Fondata e guidata dal Presidente Andrea Lacorte e dal Vicepresidente Roberto Lacorte, PharmaNutra S.p.A. è un’azienda nata nel 2003 che sviluppa complementi nutrizionali e dispositivi medici innovativi, curando l’intero processo produttivo, dalle materie prime proprietarie al prodotto finito. Nel corso degli anni PharmaNutra si è distinta nella produzione di complementi nutrizionali a base ferro con il marchio SiderAL®, dove vanta importanti brevetti legati alla Tecnologia Sucrosomiale® e, grazie al brand Cetilar® è considerata uno dei top player emergenti nel settore dei dispositivi medici dedicati al ripristino della capacità articolare. PharmaNutra S.p.A. è presente con il suo marchio Cetilar® nel mondo dello sport in diverse discipline, a partire dal calcio – è main sponsor del Parma in Serie A e del Pisa in serie B – running, vela, basket, pallavolo e motorsport. www.cetilar.it – www.pharmanutra.it

TAG Heuer

TAG Heuer, fondato nel 1860 da Edouard Heuer nelle montagne del Giura svizzero, è un marchio di orologi di lusso di LVMH Moët Hennessey Louis Vuitton SE («LVMH»), il gruppo leader mondiale nel settore del lusso. Con sede a La Chaux-de-Fonds, Svizzera, TAG Heuer conta quattro siti produttivi per 1 470 dipendenti ed è presente in 139 Paesi. I prodotti TAG Heuer sono disponibili online su www.tagheuer.com per alcuni Paesi, in 160 boutique e presso 3000 punti vendita in tutto il mondo. L’azienda è guidata da Frédéric Arnault, CEO di TAG Heuer. Per 160 anni, TAG Heuer ha dato una pura dimostrazione del suo spirito incline all’orologeria d’avanguardia e della sua dedizione all’innovazione grazie a tecnologie rivoluzionarie come il pignone oscillante per cronometri meccanici del 1887, il Mikrograph del 1916, il primo movimento cronografico a carica automatica, il Calibre 11, del 1969, e il primo smartwatch di lusso del 2015.

Attualmente, la collezione centrale del marchio conta sulle tre famiglie iconiche disegnate da Jack Heuer: TAG Heuer Carrera, Monaco e Autavia. Il tutto viene completato dalle linee contemporanee Link, Aquaracer, Formula 1 e Connected. Pienamente in linea con il suo motto «Don’t Crack Under Pressure», TAG Heuer vanta partnership e celebri ambasciatori che incarnano la sua passione per l’azione e le alte prestazioni. www.tagheuer.com @TAGHeuer

North Sails

North Sails fu fondata nel 1957 da Lowell North, velista americano, medaglia d’oro olimpionica e ingegnere con un sogno: quello di creare le più veloci vele da competizione al mondo, introducendo tecnologie innovative che li portarono a diventare leader mondiali nel settore.

Oggi lo spirito di Lowell North si trasmette nella North Sails Collection, disegnata e sviluppata per chi ama affrontare le sfide in mare aperto ma anche per navigare nella vita moderna.

Il motto di North Sails è “Go Beyond”, ovvero spingersi ad andare dove altri non possono arrivare. Esplorazione ed innovazione sono gli elementi cardine e fondamentali su cui da sempre si basa il brand, e dallo stretto legame con l’oceano nasce anche il senso di responsabilità del marchio per la sua tutela e per la salvaguardia del pianeta. La partnership con la 151 Miglia-Trofeo Cetilar come Sponsor, una delle più prestigiose regate del Mediterraneo, conferma ed esprime al meglio tutti i valori del brand. www.webstore.northsails.com/it/


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
9 recommended
comments icon0 comments
0 notes
133 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *