Notizie

I migranti non sono l’unico problema del paese, la politica pagasse ai Vigili del Fuoco le vigilanze del 2015

• Bookmarks: 6


Siamo seriamente preoccupati – dichiara –  Antonio Di Malta segretario provinciale UIL dei vigili del fuoco di Agrigento – per il dibattito politico che in questi giorni catalizza in via quasi esclusiva l’attenzione sul problema dei migranti, dando quasi l’impressione che ci sia dimenticati dei problemi dei vigili del fuoco, salvo attendere la prossima grande emergenza perché magari si possa tornare a parlarne, seppur poi, in evidente ritardo.

Eppure – continua DI MALTA – i Vigili del Fuoco, si trovano a fare i conti con l’assenza di ogni forma di tutela in caso di infortuni e malattie professionali, con un problema di organici soprattutto per le nuove competenze in materia di antincendio boschivo, con mezzi e attrezzature vetuste, con stipendi ancora oggiinferiori agli altri corpi dello stato, con vigilanze non liquidate da anni, con sedi ancora non aperte come il distaccamento volontario dell’isola di Linosa. La buona politica e i temi della politica debbono essere anche questi.

E’ inaccettabile – incalza DI MALTA –  che ad oggi al personale VVF di Agrigento non vengano ancora liquidate le prestazioni in straordinario di vigilanza resa al teatro Samonà di Sciacca dal lontano 2015, cioè ben tre anni , conclude – DI MALTA stesso dicasi per i vigili del fuoco di Lampedusa che attende dalgennaio 2018 i pagamenti per le vigilanze presso l’HOT SPOT dell’isola.  Questa è una vergogna non più tollerabile e dove auspichiamo che il Prefetto di Agrigento intervenga per porre fine a questi ritardi e mancanze.

Com. Stam. Ric. Pubbl.

6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
456 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *