Notizie

Milano, la Polizia di Stato a “Sei ruote di speranza” presso l’Autodromo Nazionale di Monza

• Bookmarks: 7


La Polizia di Stato ha partecipato oggi alla 32esima edizione della manifestazione “Sei ruote di speranza”, organizzata dalla U.I.L.D.M. (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) presso l’Autodromo Nazionale di Monza.

La manifestazione ha lo scopo di offrire la possibilità di far vivere a persone disabili una giornata indimenticabile in Autodromo a bordo di autovetture, anche d’epoca. La Questura di Milano ha aderito all’iniziativa facendo sperimentare ai visitatori l’emozione di un giro in pista, a bordo delle autovetture in uso alla Polizia di Stato, su uno dei circuiti automobilistici più famosi al mondo.

All’interno di quattro box del Paddock 1 in Autodromo, è stato allestito un grande spazio espositivo dedicato alle autovetture e motovetture della Polizia di Stato, con le auto storiche: Fiat 1500 del 1966, Alfa Romeo Giulia 1600 del 1974, Alfa Romeo Alfetta 1.800 del 1978, Alfa Romeo 75 1800 del 1989, Alfa Romeo 155 1800 del 1996, Alfa Romeo 156 2005, auto della scorta del Presidente della Repubblica del 2004, Alfa Romeo 159 station wagon per i servizi della Polizia Stradale del 2007

Inoltre i visitatori hanno potuto apprezzare la presenza dell’elicottero della Polizia del II Reparto Volo di Milano Malpensa; il Pullman Azzurro con a bordo le più moderne strumentazioni tecniche e una pattuglia con materiale didattico a cura del Compartimento Polizia Stradale per la Lombardia; un’autovettura Land Rover “Discovery 3” ed un automezzo Iveco “Daily” del III Reparto Mobile; una pattuglia con moto Agusta dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico; l’Alfa Romeo Giulietta e la Jeep Renegade dell’Ufficio Tecnico Logistico della Questura di Milano; personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Lombardia per illustrare l’iniziativa “Train to be cool” e personale del Commissariato di P.S. di Monza per i servizi di competenza.

7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
178 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *