Notizie

Coronavirus, Figuccia: “Governo Conte latitante, siciliani pronti a un nuovo Vespro”

• Bookmarks: 16


“Mentre aumentano i contagi da importazione, è davvero inaccettabile l’atteggiamento qualunquista del governo nazionale che sulla Sicilia, apre il becco dopo un letargo durato almeno sei mesi –

a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – l’ordinanza di Musumeci che impone entro questa notte lo sgombero dei migranti dagli hotspot siciliani attraverso un ponte aereo predisposto dal “reattivissimo” governo Conte, ha come effetto collaterale la fine di un’ insopportabile latitanza che dura ormai da tempo. Il grido di aiuto dei siciliani – sottolinea – non ha trovato alcuna sensibilità ma al contrario, solo una condannabile indifferenza da parte di quel governo che ora arriva con un ridicolo paradosso, a rivendicare l’attribuzione di una competenza mai di fatto esercitata. La Sicilia con le sue isole minori, è al tracollo e non ha certo bisogno di ulteriori minacce che ingenererebbero solo effetti negativi nel nostro Popolo pronto per scuotersi alla storica maniera di quell’antico ma sempre vivo Vespro Siciliano o più recentemente a modello della Catalogna e della Gagauzia che oggi testimoniano come una politica statalista ed egemonica da parte del governo centrale, risulti quanto mai fallimentare. Per cui, lo sconcertante rigetto dell’ordinanza Musumeci da parte del ministro Lamorgese e Company dovrà fare i conti con il disappunto, la prontezza e la tenacia di un popolo capace di difendere sacrosanti diritti. Fa specie tra l’altro vedere come taluni, Saverio Romano in primis, forse nostalgici di guidare Ministeri ma consapevoli di rappresentare solo sé stessi, polemizzino con il Presidente Musumeci per non essere stati coinvolti nella gestione del problema migranti.
Non ci fermeranno certo simili e sterili affermazioni anzi, siamo pronti ad agire con maggiore determinazione. Lo faremo se del caso, cominciando ad occupare ogni singolo porto e punto di approdo della Regione”. 

Com. Stam.

16 recommended
comments icon0 comments
0 notes
930 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *