Mostre

Mostra collettiva the black days alla Reggia Borbonica di Ficuzza

• Bookmarks: 8


Sabato 26 Settembre 2020 alle ore 11,00 presso il Palazzo Borbonico (Casina di Caccia) di Ficuzza PA, verrà presentata la mostra “The black days”. La mostra, realizzata in collaborazione con l’Istituzione Francesco Carbone è costituita da 44 opere di autori operanti in tutto il territorio nazionale dal Nord al Sud che hanno voluto rappresentare le angosce e le preoccupazioni di un evento ancora in corso anche se in toni minori ma indimenticabile sotto ogni punto di vista.

Gli autori: Antonella Affronti, Eugenia Affronti, Luciana Anelli, Enzo Angiuoni, Maria Luce Balsamo, Liana Barbato, Adriana Bellanca, Om Bosser, Alessandro Bronzini, Sebastiano Caracozzo, Aurelio Caruso, Giorgio Chiesi, Elio Corrao, Lamberto Correggiari, Carlo Cottone, Clara Di Curzio, Rosa Lia Ferreri, Daniela Gargano, Giuseppe Gargano, Luigi Gatto, Ninni Iannazzo, Antonio Iannece, Rodolfo La Torre, Nadia Lolletti, Maria Pia Lo Verso, Gabriella Lupinacci, Rosalia Marchiafava Arnone, Luciana Mascia, Enrico Meo, Franco Nocera, Concetta Palmitesta, Yuri Emiliano Paolini, Rita Piangerelli, Massimo Piazza, Mariella Ramondo, Marisa Sapienza, Filippo Scimeca, Turi Sottile, Rosa Spina, Tina Stati, Enzo Tardia, Gianni Maria Tessari, Diego Valentinuzzi, Tiziana Viola-Massa.

Vale la pena sottolineare un frammento dell’intervento presente in catalogo di Piero Longo: “Siamo in questa lunga e oscura galleria pandemica e dentro il silenzio  improvviso del treno che continua la sua corsa mentre fuori l’aria è tersa e i monumenti parlano diffidando della precaria armonia che i Sapiens sanno creare e disfare cercando il bello che l’universo nasconde nel silenzio del suo presunto vuoto”

Il volume comprende testi e dipinti dei 44 gli artisti e degli 11 critici d’arte e scrittori. Tutti gli artisti che ne hanno fatto richiesta sono stati inclusi perché non si è voluto dare un taglio di carattere esclusivo, ma inclusivo per dare spazio a quanti avessero voglia di manifestare il proprio disagio e la propria angoscia per una prigionia non desiderata.

Testi in catalogo: Gonzalo Alvarez Garcia, Paola Caruso, Aldo Gerbino, Vanni Giuffrè, Sandra Guddo, Piero Longo, Tommaso Romano, Salvatore Rondello, Vinny Scorsone e Ciro Spataro.  

la mostra delle 44 come si è detto verrà esposta nelle sale del prestigioso Palazzo Borbonico di Ficuzza e rimarrà esposta fino al 28 Novembre 2020 ed è visitabile dalle ore 9-13 da lunedì a sabato; domenica 9-12, 14-18

Com. Stam.

8 recommended
comments icon0 comments
0 notes
147 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *