Sport

Vela – FlyingNikka di Lacorte torna in acqua sul Garda

• Bookmarks: 2


Fresco di top ten conquistata nel week end alla celebre 24 ore di Le Mans, Roberto Lacorte si prepara a passare dal volante del prototipo Dallara LMP2, al timone del Persico 69F Flyingnikka Il pilota/velista toscano sarà impegnato a Malcesine, sul Garda, nelle regate della Persico 69F Cup Itas Assicurazioni Grand pPrix 2.2. due i Flyingnikka in regata (47 e 74).

Malcesine, 21 settembre 2020 – Reduce da una prestazione sontuosa nel week end alla 24 Ore di Le Mans – un decimo posto di classe, 14mo assoluto, ottenuto con una LMP2 Dallara dalle prestazioni inferiori rispetto alla concorrenza – il pilota e imprenditore toscano Roberto Lacorte è pronto a passare dai 600 cavalli del prototipo numero #47 di Cetilar Racing, agli oltre 20 nodi di velocità “sfiorando l’acqua” dei Persico 69F, le veloci barche lunghe poco meno di 7 metri e dotate di foil.

L’appuntamento, il secondo della stagione, è in programma sul lago di Garda (Malcesine per la precisione), con la Persico 69F Cup ITAS Assicurazioni Grand Prix 2.2, tre giorni di regate, da domani fino a giovedì, nelle stesse acque dove a metà luglio, in equipaggio con i fuoriclasse Lorenzo Bressani e Enrico Zennaro, Lacorte si era aggiudicato il primo, storico evento del neonato circuito.

Anche in questa occasione, saranno due i Persico 69F FlyingNikka in acqua, entrambi per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa: lo scafo numero 47 con vele blu, portato dal Vicepresidente e Amministratore Delegato dell’azienda farmaceutica PharmaNutra S.p.A., affiancato da Bressani (fly controller) e Zennaro (randista); e il numero 74 con vele verdi, con equipaggio formato dal timoniere Alessio Razeto, Lorenzo de Felice e Andrea Fornaro, terzi nella prima tappa del circuito.

Per la prima giornata di regate, Roberto Lacorte sarà però sostituito al timone dal 28enne Ruggero Tita, gardesano, due volte Velista dell’Anno FIV, punta di diamante delle Fiamme Gialle e della Squadra Olimpica Italiana al lavoro per i Giochi di Tokyo 2021, con una lunga serie di successi nell’ambito del catamarano olimpico Nacra 17, tra cui un titolo Mondiale e due Europei, che gli valgono l’attuale primo posto nella ranking List mondiale di categoria.

Tita sarà quindi al timone di FlyingNikka 47 solo domani, in attesa che Lacorte raggiunga il team sul Garda per regatare il mercoledì e il giovedì, ultimo giorno della Persico 69F Cup ITAS Assicurazioni Grand Prix 2.2, evento a cui partecipano 5 barche “volanti”, capaci di raggiungere velocità eccezionali in full foiling, offrendo uno spettacolo che ha davvero pochissimi eguali nell’ambito della vela.

“Dopo le emozioni della 24 Ore, ho una voglia matta di salire a bordo di FlyingNikka per continuare a provare le sensazioni che mi hanno accompagnato nel week end a Le Mans. Sono due contesti totalmente differenti, in antitesi per certi versi, ma hanno anche molti punti in comune, perché andare ad oltre 330 all’ora con una LMP2 sul rettilineo dell’Hunaudières e volare sull’acqua a 25 nodi con un Persico 69F, riesce a generare le stesse sensazioni. E la medesima adrenalina”, spiega Roberto Lacorte. “Sono molto felice che un campione come Ruggero Tita possa far parte del nostro gruppo, e di questo lo ringrazio. Non vedo l’ora di poter tornare in acqua per confermare quanto fatto di buono due mesi fa, sempre sul Garda, quando abbiamo chiuso il primo evento del circuito con un primo e un terzo posto”.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon0 comments
0 notes
51 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *