Notizie

Acri. Ecoross installa raccoglitori per il decoro urbano e presenta il nuovo parco automezzi

• Bookmarks: 6


Acri: Ecoross prosegue gli interventi nell’ambito delle attività previste dal nuovo Servizio di Igiene Urbana nel Comune di Acri. A 720 m d’altitudine, Acri possiede 200 km² di superficie, risultando il quinto comune della regione Calabria per estensione territoriale.

Nel complesso, 843 km di strade e 160 tra frazioni e località di per sé molto popolose rendono il comune ai piedi della Sila affascinante e complesso allo stesso tempo, in particolar modo per quanto riguarda la gestione dell’igiene pubblica, che si rivela impegnativa soprattutto per le numerose utenze domestiche e commerciali. In questo panorama territoriale, si insedia Ecoross che, aggiudicatosi l’appalto nel dicembre 2019, riprende i lavori di allestimento del cantiere dopo il blocco causato dall’emergenza sanitaria. Il primo importante intervento ha riguardato l’introduzione di un parco macchine di ultima generazione: sono stati acquistati nuovi mezzi che saranno utilizzati nei servizi di raccolta. Un investimento che vuole essere un rinnovamento visivo per la città, nella quale saranno presenti quotidianamente, e pratico di efficienza circa il lavoro svolto dagli operatori ecologici.

Un intervento soddisfacente che vede il plauso dell’amministrazione comunale e del sindaco avv. Pino Capalbo, orgoglioso delle alte percentuali di raccolta differenziata raggiunte in questi anni ma convinto di riuscire a migliorare ancora di più questi numeri con il lavoro costante di Ecoross, soprattutto delle attività collaterali di informazione e sensibilizzazione che l’azienda ha già inaugurato con iniziative di piazza nel mese di agosto. Il passaggio, per le unità abitative, da 7.500 mastelli a circa 9.300 – tutti dotati di microchip che li collegano ai rispettivi proprietari – e, per le utenze commerciali, da 700 a 1.000 sono già numeri importanti che mettono in luce l’attenzione di Ecoross per le esigenze della cittadinanza.

«Il 65,34% di raccolta differenziata raggiunta l’anno scorso dimostra che la cittadinanza del comune di Acri è educata alla differenziata. Ma il servizio migliorativo che offre Ecoross mette nelle condizioni di garantire veramente il servizio a tutti gli utenti di Acri e delle numerose frazioni. L’obiettivo generale, con la collaborazione di tutti gli attori coinvolti, è continuare a garantire il decoro del territorio e rispettare l’ambiente – afferma il sindaco Capalbo, che ne approfitta per lanciare un messaggio –: Il problema con il conferimento dei rifiuti nella nostra regione è una grave criticità che andrà risolta presto. Temo un aumento delle tariffe a carico dei cittadini causato dalle emergenze che abbiamo vissuto in questi ultimi mesi e che ci hanno costretto a portare i rifiuti in altre regioni. Noi sindaci dobbiamo cercare di interloquire con la Regione Calabria perché si trovi una soluzione definitiva. E, una volta individuata la risoluzione per il conferimento, bisognerà prevedere una premialità per i comuni che raggiungono percentuali alte nella raccolta differenziata».

In questa fase iniziale, sono stati installati raccoglitori per i mozziconi di sigaretta e per le deiezioni canine nella Villa Comunale e in Piazza SS. Annunziata; sono i primi arredi urbani tra quelli previsti che, collocati nei punti strategici della vita sociale cittadina, vogliono garantire agli acresi un supporto materiale nel mantenimento del decoro della città.

«Invitiamo i cittadini acresi a utilizzare i contenitori che abbiamo predisposto. Abbiamo cercato di installarli laddove c’è il passeggio e la maggiore presenza di cittadini a piedi – dichiara l’Assessore all’ambiente dott.ssa Franca Sposato –. Un problema che ci veniva sottoposto soprattutto dai genitori dei bambini che usufruiscono delle villette pubbliche era l’imbrattamento con le deiezioni canine abbandonate in maniera indiscriminata. L’appello è rivolto quindi ai proprietari dei cani ai quali chiediamo di fare la loro parte. Noi ce la stiamo mettendo tutta per rendere un servizio eccellente a 360°. Lo faremo con gli ingombranti, attraverso un servizio dedicato, e con la raccolta dei farmaci scaduti i cui contenitori verranno predisposti davanti a tutte le farmacie. Cari cittadini – fa un ultimo appello l’Assessore Sposato – vi chiediamo pazienza di fronte alle situazioni emergenziali come quella di quest’estate che, malgrado la nostra volontà, ci ha portato a rivoluzionare il calendario di raccolta al quale eravamo ormai abituati. Ma vedrete che, quando riprenderemo a pieno regime, con il nuovo capitolato Ecoross, avremo tutta una serie di migliorie che metteranno a lustro la nostra città».

Particolarmente soddisfatta è l’azienda Ecoross che vede nel rinnovamento tecnologico il punto di forza del Servizio di Igiene Urbana predisposto nel comune di Acri.

«Al nostro insediamento, che è avvenuto a febbraio del 2019 a seguito di un affidamento diretto e provvisorio, è susseguita l’aggiudicazione della gara d’appalto nel dicembre 2019 – dichiara il dott. Simone Turco, Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana Ecoross –. In quella data, sono partite le prime attività propedeutiche all’allestimento del cantiere, interrottesi poi nostro malgrado a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Abbiamo avuto la possibilità di riprendere subito dopo l’estate, quindi in questi giorni stiamo mettendo in atto una serie di interventi che andranno a concretizzarsi nella loro massima espressione nei mesi di ottobre e novembre. Nel frattempo – annuncia il dott. Turco –, abbiamo dotato il cantiere di automezzi tutti nuovi e di ultima generazione. Attualmente stiamo predisponendo la preparazione delle attrezzature per tutte le utenze domestiche e commerciali, che saranno distribuite a partire dal prossimo mese. È un fermento di attività che saranno illustrate nel dettaglio alla cittadinanza nel corso di un evento pubblico ad hoc di cui si annuncerà a breve la data. Abbiamo grosse ambizioni nella città di Acri nella quale abbiamo trovato un terreno molto fertile: cittadini collaborativi e un’ottima sinergia con gli uffici tecnici comunali. Si configura pertanto una situazione ottimale per raggiungere risultati migliori di quelli attuali già di per sé esemplari. L’intento – conclude il dott. Turco – è quello di continuare su questa linea e di offrire un servizio più efficiente grazie all’ausilio di attrezzature nuove e di metodiche di sensibilizzazione più specifiche allo scopo».

Com. Stam.

6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
77 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *