Notizie

Confasi denuncia le pesanti criticità in cui versa la classe docente siciliana

• Bookmarks: 7


La Confasi Sicilia denuncia con forza le pesanti criticità nelle quali versa la classe docente siciliana a partire dai concorsi straordinari e ordinari, dagli abilitati non inseriti correttamente nella graduatorie ad  esaurimento ( GaE) e dai docenti di musica senza riconoscimento dei titoli.

Per non parlare poi delle richieste, sempre rimaste inevase nel tempo e relative al potenziamento della scuola dell’infanzia, della questione dei precari storici, della mobilità e della messa a disposizione (Mad). Problemi questi esposti nel corso di un incontro svoltosi a Catania, presente tra gli altri il vice presidente della commissione cultura del Senato, Mario Pittoni. All’incontro è intervenuta pure una folta delegazione dell’ANLI (Asssociazione Nazionale Liberi Insegnanti) coordinata da Roberta Carrubba vicepresidente nazionale,  impegnata da anni per la stabilizzazione di tutti i diplomati magistrali il cui titolo è stato riconosciuto abilitante all’insegnamento.

Non possiamo più consentire il perpetrarsi di queste ingiustizie nei confronti della classe docente siciliana- afferma il presidente di Confasi Sicilia Davide Lercara – e per tali ragioni il sindacato si porrà sempre con atteggiamento critico ma propositivo nei confronti delle politiche attuate facendo di tutto per portare le istanze di ogni docente corregionale in tutte le sedi istituzionali appropriate.”

Com. Stam.

7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
103 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *