Eventi

Festival delle Letterature Migranti, il programma di giovedì 22 ottobre

• Bookmarks: 6


Sara Rattaro nelle scuole e, in modalità online, nei centri aggregativi I docenti di Unipa per i ragazzi delle scuole superiori. E all’Educandato Statale Maria Adelaide, la sfida di traduzione con Patrick Ness collegato in live streaming

Palermo, 21 ottobre 2020. Sono i giovani e la scuola i protagonisti della seconda giornata del Festival delle Letterature Migranti in programma online da Palermo da oggi e fino al 25 ottobre.

Protagonista del primo incontro della giornata alle 10 all’Istituto Roncalli Ferrara e poi (alle 15,30) di un confronto online con i giovani dei centri aggregativi Biblioteca Giufà, Centro Tau e Laboratorio Zen, sarà la scrittrice Sara Rattaro, autrice di romanzi di successo tradotti in varie lingue  e di libri per ragazzi come “Il Cacciatore di sogni” e “La formula segreta. Il fantasma di un genio del Novecento”, ispirato dal mistero che avvolge la scomparsa dello scienziato Ettore Majorana.

Agli studenti delle scuole superiori (in presenza e in Dad) sono invece rivolti gli incontri organizzati insieme all’Università di Palermo e al Centro Interdipartimentale Migrare. Si inizia alle  9 con l’intervento di Gabriella D’Agostino, professore ordinario di Antropologia culturale dal titolo “Il paradigma della mobilità nelle esperienze migratorie”. Una riflessione sulla migrazione attraverso il “paradigma della mobilità” che combinandosi con l’approccio etnografico multi situato consente di tenere al centro della riflessione le persone, le reti formali e informali in cui si collocano, la loro capacità di immaginare il futuro. Alle 11, invece, è la volta dei professori Francesco Lo Piccolo, docente di Architettura, e Fabio Lo Verde, professore di Scienze economiche e statistiche, su “Periferie urbane tra oasi e deserti: migranti nuovi nomadi della contemporaneità”, un incontro su come le diverse forme dell’abitare e le difficoltà ad avere riconosciuto il “diritto alla città” da parte dei migranti si incrocia spesso con l’assenza di adeguate politiche urbane.

Alle 15, infine, all’Educandato Maria Adelaide due classi si sfideranno in quello che è diventato un appuntamento tradizionale del festival: il Translation Slam del progetto Lost (and Found) in Translation, a cura di Strade e Aniti. Una sfida di traduzione dedicata quest’anno a Patrick Ness. Con Maria Laura Capobianco, Francesco Caruso, Rossella Tramontano, Giuseppe Iacobaci e Patrick Ness collegato in live streaming. Modera Barbara Teresi. Il programma completo degli incontri è disponibile sul sito www.festivaletteraturemigranti.it

Com. Stam.

6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
90 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *