Notizie

Palermo, sabato e domenica le giornate Fai d’autunno

• Bookmarks: 4


Oggi, sabato 24 e domenica 25 il Fai apre le porte di tre palazzi di Palermo ai visitatori. Con una piccola donazione o con l’iscrizione all’associazione sarà possibile visitare la casa museo del costume “Raffaele Piraino”, il Mec museum (nella foto) ed il convento del Carmine Maggiore a Ballarò, aperti in occasione delle Giornate Fai d’autunno, che quest’anno saranno dedicate a Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai, scomparsa a luglio.

In tutta Italia le giornate del Fai, il Fondo ambiente italiano, prevedono per questo weekend mille aperture in 400 città. A Palermo la visita alla casa museo del costume “Raffaele Piraino”, in via dell’Università 54, è riservata solo agli iscritti Fai (è possibile farlo direttamente anche sul posto) dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Da ammirare la vasta collezione personale di Piraino, composta da oltre cinquemila pezzi tra abiti ed accessori d’epoca provenienti da illustri ed aristocratiche famiglie siciliane. Il Mec museum (corso Vittorio Emanuele 452, palazzo Castrone Santa Ninfa, edificio nobiliare del ‘500) sarà invece aperto ai visitatori dalle ore 10.00 alle ore 17.00 e rappresenta il primo museo della “rivoluzione informatica” esistente nell’isola, dedicato tutto al mondo Apple. Il museo custodisce circa 200 pezzi di antiquariato informatico di proprietà dell’architetto ed imprenditore palermitano Giuseppe Forello, tra cui l’Apple-1, il primo computer creato da Steve Wozniak e Steve Jobs nel 1976. Oltre alle sette sale di cui è composto, il Mec dispone anche di un ristorante, che permette ai visitatori di cenare in un museo, particolarità unica in Italia. Infine il convento del Carmine Maggiore (piazza Carmine,  visitabile dalle 10.00 alle 17.00) è un antico complesso religioso fondato dall’ordine dei Carmelitani che domina il mercato storico di Ballarò. La cupola, decorata in stucco e maiolica, costituisce una delle espressioni più significative del Barocco palermitano, mentre la chiesa custodisce interessanti opere, tra le quali due altari monumentali opera di Giacomo Serpotta. Per la visita ai tre monumenti è preferibile prenotare online (www.fondoambiente.it).

Ciro Cardinale

CS

4 recommended
comments icon0 comments
0 notes
51 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *