Notizie

Viabilità. Miceli (PD): sbloccare nomina straordinario strade provinciali, subito un tavolo tecnico

• Bookmarks: 5


Il Deputato Dem e Responsabile Sicurezza della Segreteria Nazionale è intervenuto durante la cerimonia di consegna del primo lotto dei lavori della SP4.

ROMA, 24 ottobre 2020 – “Sbloccare la nomina del commissario straordinario per la viabilità provinciale deve essere una priorità della politica. Istituire subito un tavolo tecnico che riunisca tutti i rappresentanti delle Istituzioni coinvolte, tra queste il Governo nazionale con il Ministero Infrastrutture e Trasporti, il Governo regionale, le Prefetture, la deputazione siciliana, i sindaci delle città metropolitane, i liberi consorzi e il Provveditorato delle opere pubbliche.

Possiamo e dobbiamo ottenere che questa situazione si risolva, ne ho già parlato con la Ministra Paola De Micheli in un incontro informale proprio ad inizio settimana, la quale ha detto che il Ministero è pronto a dare corso alla nomina” Lo ha detto questa mattina il Deputato Dem e Responsabile Sicurezza della Segreteria Nazionale Carmelo Miceli, intervenendo durante la cerimonia di consegna del primo lotto dei lavori della SP4, tra San Cipirrello e Corleone. 

“Con lo Sblocca Cantieri prima e il Milleproroghe dopo, abbiamo creato questa figura e ne sono stati definiti i termini di urgenza, – continua Miceli – ma adesso abbiamo il dovere di portare a termine l’iter che ne prevedrebbe finalmente l’ufficialità. E soprattutto, per rendere concreta l’azione del Commissario, serve dotare la struttura commissariale di donne e uomini competenti, oltre che di mezzi e risorse, così da metterli realmente nelle condizioni di lavorare per questa terra. I fondi peraltro ci sono già, il DM 49 assegna notevoli somme ripartite a livello nazionale e i fondi a livello regionale sono piuttosto cospicui. Per cui, adesso, – conclude – non c’è più ragione di perdere tempo”.

“Il mio appello alla politica è quello di superare le appartenenze e fare quadrato attorno ad un problema concreto. Cioè quello che la politica dovrebbe fare sempre e soprattutto in un periodo di emergenza sanitario qual è quello che stiamo vivendo. Oggi, se una persona deve andare in un ospedale e deve passare da una strada provinciale è meglio che faccia una preghiera o chiami un elicottero. Tutto questo nel 2020 non è più possibile accettarlo. Abbiamo il dovere di provare a migliorare la qualità di vita dei cittadini”.

Com. Stam.

5 recommended
comments icon0 comments
0 notes
60 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *