Notizie

Al Parco archeologico di Leontinoi dal oggi al 15 maggio si celebra la “Festa Ellenica”

• Bookmarks: 6


L’Assessore Samonà:Un’occasione importante per conoscere la storia del nostro territorio e realizzare reti di collaborazioni virtuose”

Palermo – Da oggi al 15 maggio il Parco archeologico di Leontinoi celebra la “Festa Ellenica”, una quattro giorni di eventi promossi dal “Circolo Leontinoi” con la presenza del GAL locale e dei comuni di Lentini e Carlentini.

L’iniziativa realizzata allo scopo di promuovere la conoscenza del territorio e l’influente polis della Sicilia greca, fondata da Calcidesi provenienti da Nasso nel 729-728 a.C., si aprirà questo pomeriggio alle 18 al plesso del Carmine di Carlentini con un simposio cui parteciperanno studiosi, associazioni, enti pubblici e amministratori locali per un momento di confronto che metta in relazione pubblico e privato.

Domani, venerdì 13, al sito archeologico ci sarà la rievocazione storica con “I cavalieri de li terre tarentine” con esibizione dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Alle 18,30 Filippo Motta rappresenta “Gorgia”.

Sabato 14 maggio dalle 17 alle 20 si ripropone la rievocazione storica mentre, alle 18.30, Alessandra Traversa parlerà del “Ruolo della donna nell’antica Grecia”. Sabato, peraltro, il Parco archeologico partecipa alla notte Europea dei Musei, con apertura sino alle 22.

Domenica 15 maggio dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 “Phoenicians Archeocuisine”, gruppo di rievocazione storica.

L’iniziativa si concluderà alle 19.30 con la “Medea” per la regia di Sebastiano Mancuso.

Iniziative di questo tipo – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – costituiscono una grande opportunità per approfondire la conoscenza della nostra storia e dei territori. L’importante sinergia con il GAL e le associazioni che operano nel contesto, è necessaria per consolidare reti di relazioni e costruire proposte integrate a trazione culturale che esaltino la capacità attrattiva dei luoghi per lo sviluppo complessivo dell’area”.

Occasioni di questo tipo – conferma il direttore del Parco archeologico di Leontinoi, Lorenzo Guzzardi – possono servire a valorizzare un territorio e metterlo in rete con tutto il suo patrimonio culturale. Sotto il profilo archeologico Leontinoi possiede un patrimonio straordinario, in gran parte ancora da scoprire. Lo scorso anno sono stati effettuati degli scavi e in poche settimane abbiamo individuato le fondazioni di un tempio greco e i resti del Castello nuovo. Rimangono, però ancora molti monumenti da riportare alla luce e tra questi il Teatro, citato dalle fonti”.

Com. Stam.

6 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
73 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.