Notizie

Al via martedì la festa dell’Unità: sei giorni dedicati al futuro delle città

• Bookmarks: 11


Prende il via martedì 28 settembre a Palermo la Festa provinciale dell’Unità al Parco Villa Filippina di piazza San Francesco Di Paola. Per sei giorni, fino al 3 ottobre, si alterneranno dibattiti, spettacoli e momenti di show cooking.

Il titolo della kermesse politica è “Destinazione contentezza: Un futuro per le città”. Il tema scelto quest’anno è, infatti, Palermo e la sua area metropolitana. Previsti tanti partner e collaborazioni con spazi dedicati all’intrattenimento, all’artigianato, teatro e musica, ma anche visite e osservazioni astronomiche a cura del Planetario.

“Destinazione contentezza – spiega il segretario provinciale Rosario Filoramo – è la versione palermitana del diritto alla felicità della costituzione americana. Sono convinto che abbiamo diritto a vivere un’esistenza felice, ma dobbiamo meritarcela e le istituzioni debbono assicurarla e tutelarla. Certamente in tanti penseranno ai “nemici da cuntintizza” di Ferruccio Barbera: cittadini incapaci di cogliere la gioia dei nostri relativi successi, indicando ben altri insuccessi e manchevolezze. Sappiamo che non tutto va bene. La città soffre e affannosamente affronta un presente fatto di buche, intoppi e spazzatura per le strade. Per questo dovranno essere adottate scelte coraggiose ed innovative per garantire qualità dei servizi. Servono professionalità di alto livello in grado di fare ripartire la nostra pubblica amministrazione”.

Ad ospitare incontri, interviste, spettacoli e mostre sarà quest’anno il Parco Villa Filippina, con spazi dedicati alle arti, all’intrattenimento, all’astronomia e all’artigianato.

Martedì, alle ore 18, si inaugura col dibattitto dal titolo “Un futuro per le città”. Interverranno Rosario Filoramo, Sergio Martorana, Rosalia Stadarelli e Rosario Arcoleo. A moderarlo sarà il direttore editoriale de IlSicilia.it, Maurizio Scaglione. A seguire un incontro dedicato al “Pnrr, Fondi Ue: Snodo Per Lo Sviluppo Dell’area Metropolitana”.

Mercoledì, alle 16 e 30, dibattito su “Trans-azioni: Persone Trans* e Sanità, Giustizia e Lavoro”. Alle 19 e 30 incontro su “La questione di genere: da casa nostra all’Afghanistan”. Alle 19 e alle 20, il Planetario condurrà gli ospiti attraverso delle visite guidate al Museo astronomico, per concludere con delle osservazioni al telescopio della volta celeste.

Giovedì alle 16 e 30 si parlerà di “Decentramento amministrativo: un’occasione mancata”. Alle 19 e 30 dibattitto su “Il Servizio di gestione dei rifiuti della città Metropolitana di Palermo”. Ale 20 e 45 incontro su “Il piano strategico e il futuro della Città metropolitana”.

Venerdì alle 16 e 30 ci si confronterà sul tema “Emergenza cultura: ritrovare una visione e un progetto per Palermo”. Alle 20 e 45 incontro su “Palermo chiama Sicilia”.

Sabato alle 9 e 30 incontro su “Edilizia privata in Sicilia: Innovazioni normative e nuove prospettive”. Alle 11 “Donne, diritti, democrazia. Un laboratorio politico”.

Nel pomeriggio allo spazio Grecale, alle 16 e 30, incontro su “L’Europa e il Mediterraneo tra utopie  e ucronie: migrazioni, ambiente e sviluppo”. Alle ore 17, allo spazio Planetario, si parlerà di integrazione con un incontro dal titolo “Le mille culture di una città che accoglie”. A seguire dibattito su “Università e Terza Missione, Rapporto tra Formazione e Sviluppo del territorio”.

Domenica alle 9 e 30 ci sarà un attivo provinciale del Partito democratico. Nel pomeriggio, in due diversi appuntamenti, si parlerà del “Problema incendi” e di “Cultura come nuovo asse portante dell’economia cittadina”. Alle 19 e 30, sul palco centrale la scrittrice e giornalista Eugenia Nicolosi intervisterà il deputato Pd Alessandro Zan. Alle 20 e 30 la giornalista Elvira Terranova intervisterà Peppe Provenzano vicesegretario nazionale del Partito Democratico.

 “L’obiettivo del Pd palermitano – aggiunge il segretario Filoramo – è costruire la Grande Palermo, la città metropolitana che va da Cefalù a Corleone a Balestrate. Un grande spazio geografico dove vivono 1 milione e 200 palermitani. Un territorio sul quale insistono due grandi porti, quello di Palermo e quello di Termini Imerese, un aeroporto internazionale, le tre grandi aree industriali di Palermo, Carini e Termini, il parco delle Madonie e tantissime riserve, con centocinquanta chilometri di coste. Un patrimonio inestimabile che attende di essere valorizzato”.

Per l’ingresso alla Festa dell’Unità sarà necessario il green pass ed è previsto un contributo una tantum di 1 euro, destinato alla manutenzione di Villa Filippina. Il ticket nominativo potrà essere utilizzato anche per l’ingresso nei giorni successivi. L’accesso al parco avverrà nel rispetto delle normative anti Covid-19.

Programma intrattenimento

Martedì e mercoledì, alle 19 e alle 20, il Planetario condurrà gli ospiti attraverso delle visite guidate al Museo astronomico, per concludere con delle osservazioni al telescopio della volta celeste.

Giovedì 30 settembre alle 20 tocca alle band emergenti, con il primo live musicale rock dei “Nutella e Basta” e dei “Devet”. Alle 21 sarà la volta del folk dei “Tamuna”. Venerdì 1 ottobre alle 20 ancora musica con lo spazio delle band emergenti, per poi prepararci all’esibizione dei “Liquid Moon” (progetto acustico pop-rock) e dei “Fisiognomica” (omaggio Battiato) alle 21 e alle 22.

Il programma di sabato 2 ottobre prevede alle 20 un dj set “Oceani di tempo” di Giovanni Di Giandomenico, alle 21 il live degli “Heron Temple” (indie) e alle 22.00 lo spettacolo comico di “Gigi & Ross”. Domenica, alle 21 e 30, dj set.

Arricchiranno le sei giornate le seguenti aree tematiche aperte e fruibili tutti i giorni: Scacchi e giochi della mente, Parco giochi e gonfiabili per i più piccoli, Tiro con l’arco, Ping pong ed uno spazio espositivo di artigianato a cura di CreartEventi.  Sarà allestito anche un villaggio gastronomico in collaborazione con CiboTurista, per fare di Villa Filippina, la location ideale per un sano scambio culturale, sociale e di promozione.

Com. Stam.

11 recommended
comments icon0 comments
0 notes
108 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *