Notizie

Ambiente, oltre 400 tartarughine nate in Sicilia

• Bookmarks: 14


La prima “cicogna” è volata ad Avola, nel siracusano, il 6 agosto per la schiusa delle uova di tartaruga marina, mentre sotto il controllo attento ed amorevole di volontari ed esperti del WWF finora in otto nidi sono nate oltre 400 tartarughine lungo tutto il litorale della Sicilia orientale, che si sono già incamminate verso il mare per iniziare la loro vita.

L’ultimo uovo si è schiuso la sera del 16 agosto a Sampieri, in provincia di Ragusa. Questa estate fra Sicilia, Basilicata, Puglia e Calabria sono ben 62 i nidi gestiti e monitorati dal WWF che hanno visto nascere centinaia di piccole tartarughe di Caretta caretta e presto altre tartarughine nasceranno in altri siti. Le attività di messa in sicurezza, monitoraggio e tutela dei nidi avviene anche grazie alla collaborazione con le capitanerie di porto e le ripartizioni faunistiche, che mettono a disposizioni personale e mezzi a fianco dei volontari WWF per tale importante avvenimento. La tutela delle tartarughe marine e delle specie a rischio nel Mediterraneo è uno degli obiettivi della campagna GenerAzioneMare del WWF Italia, che ogni anno unisce volontari, ricercatori, pescatori, imprese per difendere il “capitale blu” italiano e ripristinare l’equilibrio del mare Mediterraneo.

Ciro Cardinale

CS

14 recommended
comments icon0 comments
0 notes
119 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *