Sport

ARCO Europei: azzurre per il bronzo compound

• Bookmarks: 4


Campionati Europei Outdoor Antalya (Tur), 31 maggio – 6 giugno 2021 Tonioli, Franchini e Ret in finale  per il bronzo compound

Agli Europei di Antalya (Tur) l’Italia si guadagna la finale per il bronzo con la squadra femminile compound. Le azzurre Marcella Tonioli, Irene Franchini e Sara Ret sabato mattina sfideranno per il terzo posto la Turchia. 

Una finale che vale il bronzo per l’Italia impegnata al Campionato Europeo Outdoor di Antalya (Tur). A guadagnarsela è stato il terzetto femminile compound composto da Marcella Tonioli, Irene Franchini e Sara Ret che sabato 5 giugno apriranno le sfide per i podi alle ore 10:00, scendendo in campo contro le campionesse uscenti della Turchia (Bostan, Elmaagacli, Suzer).
Le azzurre hanno superato ai quarti di finale la Germania (Boehnke, Meissner, Walter) 226-225 ma sono poi state fermate in semifinale dalla Francia (Dodemont, Grandjean, Renaudin) 227-224. Le transalpine si giocheranno il metallo più prezioso contro l’Olanda che ha battuto nell’altra semifinale la Turchia 230-227. 
In pratica per l’Italia si ripropone la sfida con la Turchia che nella precedente edizione degli Europei a Legnica 2018 aveva portato l’argento alle azzurre: in quella occasione erano in campo Franchini, Tonioli e Anastasio. Vedremo se l’Italia tornerà sul podio, anche se questa volta in palio c’è il bronzo e non il titolo. 

LE ALTRE SFIDE A SQUADRE – Se le azzurre del compound sono riuscite a raggiungere la finale per il terzo posto, ci sono andate vicino ma si sono fermate allo spareggio dei quarti finale le azzurre dell’arco olimpico. Elena Tonetta, Tanya Giaccheri e Vanessa Landi hanno superato agli ottavi la Polonia (Smialkowska, Tobolewska, Zyzanska) dopo lo shoot off, vincendo 5-4 (28-27), poi non sono riuscite a fare altrettanto ai quarti di finale con la Russia (Gomboeva, Osipova, Perova) che ha avuto la meglio allo spareggio per 5-4 (28-26). La Russia si giocherà il titolo europeo con la Germania. 
La squadra maschile del ricurvo si è invece fermata agli ottavi: Michele Frangilli, Marco Morello e Yuri Belli sono stati superati dalla Germania (Weckmueller, Unruh, Wieser) 6-2. In questo caso la finale per il titolo sarà tra Ucraina e Olanda, mentre il bronzo se lo giocheranno la Spagna (che ha battuto la Germania ai quarti) e la Russia. 
Il trio del compound composto da Sergio Pagni, Elia Fregnan e Valerio Della Stua, dopo aver superato agli ottavi la Polonia (Gorczyca, Konecki, Przybylyski) 233-230, è stato stoppato ai quarti dai padroni di casa della Turchia (Cagiran, Oruc, Yldiz) per 238-232. La squadra turca si giocherà il bronzo con la Spagna, mentre Grecia e Francia si disputeranno il titolo continentale. 

LE SFIDE INDIVIDUALI – Dalle eliminatorie individuali – si partiva dai 1/16 – nessun azzurro è riuscito ad accedere alle semifinali. Nel ricurvo maschile l’Italia era già uscita nei turni precedenti, mentre nel femminile è scesa in campo Elena Tonetta che è stata superata dalla rumena Mirca per 6-2. 
Nel compound maschile Sergio Pagni ed Elia Fregnan hanno entrambi superato i 1/16 vincendo allo spareggio rispettivamente con Orosz (Hun) 142-142 (10*-10) e Pateer (Ned) 146-146 (X-9), ma sono stati costretti ad arrendersi al turno successivo. Pagni è stato superato ai quarti dal danese Fullerton 148-145 e Fregnan dallo slovacco Bosansky 146-142. Fullerton ha poi proseguito la sua corsa fino a raggiungere la finale per l’oro che si giocherà col turco Yldiz. 
Nel compound femminile l’azzurra che ha percorso più strada è stata Sara Ret: l’azzurra ha raggiunto i quarti di finale dove è stata fermata dalla britannica Ella Gibson 144-136, che in precedenza aveva battuto agli ottavi Marcella Tonioli 144-143, dopo che questa aveva battuto nel turno precedente Jaatma (Est) 144-142. Sara Ret aveva vinto ai 1/16 con Zikmundova (Cze) 139-135 e agli ottavi con Paas (Est) 142-137.
Irene Franchini si è invece arresa agli ottavi all’olandese Vermeulen 138-136, dopo la vittoria ai 1/16 sulla Savenkova (Rus) 144-139. 

IL PROGRAMMA – Domani si disputerà il torneo di qualificazione olimpica che mette a disposizione 4 pass individuali al maschile e 4 al femminile. L’Italia non scenderà in campo perché ha già in cassaforte la qualificazione individuale maschile e femminile che permetterà a Tokyo di gareggiare anche nella competizione mixed team, gara che farà il suo esordio Olimpico proprio in Giappone.
Per gli azzurri sarà invece fondamentale riuscire a qualificare le squadre nell’ultimo torneo di qualificazione che si disputerà a Parigi nella terza tappa di Coppa del Mondo dal 18 al 20 giugno. In quella occasione scenderanno in campo gli azzurri che hanno gareggiato nella tappa di World Cup di Losanna. 
Sabato 6 giugno giornata interamente dedicata alle sfide per i titoli europei del compound: il tifo italiano sarà tutto per la sfida che vale il bronzo con Tonioli, Franchini e Ret che sfideranno la Turchia.

Com. Stam.

4 recommended
comments icon0 comments
0 notes
96 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *