Notizie

“Arginiamo il numero di incidenti stradali”. FI chiede l’istituzione di cabine di regia comunali

• Bookmarks: 13


“Ancora una volta la cronaca ormai quotidianamente registra vittime in incidenti stradali. Un numero che, purtroppo, non diminuisce a causa di una serie di situazioni che determinano i sinistri.

Siamo stanchi di contare vittime ed è per questo che a gran voce chiediamo alla Regione siciliana di istituire l’obbligo di cabine di regia comunali, con un controllo regionale costante, con i comandi dei vigili urbani, insieme alle associazioni che si occupano di vittime della strada, per mettere un freno a questo fenomeno attuando strategie mirate”.

Lo scrive in una nota Giovanni Teresi, responsabile in Sicilia del Dipartimento Trasporti e sicurezza stradale di Forza Italia.

“Purtroppo il numero di incidenti continua a moltiplicarsi a causa di comportamenti errati di guida: mancato rispetto delle regole di precedenza; velocità troppo elevata; guida distratta. Ma anche per mancanza di prevenzione da parte delle istituzioni. Infatti molto spesso causa del sinistro è dovuto dalla strada dissestata, con buche e avvallamenti che non permettono di controllare il mezzo. Palermo potrebbe essere – prosegue Teresi – il termometro del fenomeno nell’isola dove si è davanti, dal centro alle periferie, a strade in uno stato pietoso con manto stradale inesistente. A questo si aggiunga l’assenza di segnaletica orizzontale (inesistente o sbiadita), illuminazione fatiscente e vigilanza di prevenzione inesistente. Infatti i vigili urbani sono spesso impegnati al controllo delle attività commerciali già duramente colpiti dalle chiusure pandemiche. Palermo – conclude Teresi – si faccia capofila per gli altri comuni, con l’istituzione di un tavolo tra Comune, Comando dei Vigili Urbani e con il contributo delle associazioni che si occupano di vittime della strada. E’ giunto il momento di fermare questo triste fenomeno”.

Com. Stam.

13 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
286 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.