Breve

ARS. Lombardo “Governo e ARS assassini dello Statuto e dei diritti dei siciliani”

• Bookmarks: 1


Intervenendo ieri al dibattito di Sala d’Ercole sulla programmazione finanziaria della Regione, Toti Lombardo ha affermato che “approvando i documenti che il Governo ci sta proponendo, questa Assemblea e i
deputati che lo faranno saranno ricordati come gli assassini dello Statuto e dei diritti dei Siciliani.”

“In queste ore – ha detto il parlamentare del MpA – assistiamo ad un comportamento subdolo ed aggressivo da parte dello Stato, cui il governo regionale a targa PD non ha posto alcun argine, ma di cui anzi si sta rendendo complice.
Basti pensare che in questi ultimi anni il peso della contribuzione da parte della Regione siciliana fra tutte le regioni speciali è passato dal 31% al 50% e che ogni anno dalla Sicilia partono un miliardo e duecento milioni di euro che vanno a finanziare lo Stato. Altro che assistenzialismo verso la Sicilia, quindi!”

“Oggi il vero nodo che dobbiamo affrontare è tutto politico ed è nella modalità con cui si sta svolgendo questa trattativa fra lo Stato e la Regione: una trattativa del tutto sganciata dalle regole formali previste dallo Statuto, in violazione di quanto ha votato l’ARS circa la necessità di un mandato al Governo.”

“Siamo di fronte ad un Governo regionale – ha concluso Lombardo – che si è presentato a Roma con il cappello in mano e che ha detto il classico “fate di noi ciò che volete”, ottenendo soltanto provvedimenti che fanno dei siciliani carne da macello.”

Com. Stam. Ric. Pubbl.

KKKKK
62 views
bookmark icon