Notizie

Brusca Libero. Sarà la legge, l’avrà voluto Falcone, ma la scarcerazione del ” Verro” Suscita rabbia e indignazione.

• Bookmarks: 21


Monreale li 1 giugno ” Il mio primo pensiero è stato quello di chiamare donna Franca Castellese mamma di Giuseppe Di Matteo rapito ucciso e sciolto nell’acido proprio su ordine di Brusca Giovanni da oggi uomo libero.

Ho condiviso la commozione, la rabbia, ma anche la compostezza e la dignità di una mamma che nonostante il dolore Caserta una incrollabile fiducia nelle Istituzioni ” A dichiararlo è Salvino Caputo Responsabile del Dipartimento per le Attività Produttive di Forza Italia che ha espresso un forte sentimento di avversione a seguito della scarcerazione di Brusca. ” Da Avvocato penalista e esperto di diritto – ha evidenziato Salvino Caputo – dovrei dire dura l’ex sed l’ex, ma da uomo e da siciliano non posso non provare sdegno e indignazione nel sapere che un carnefice come Brusca, che ha ammesso di avere ucciso forse 200 persone. Attivao il telecomando che ha determinato la strage di Capaci e il rapimento e la uccisione di un bambino dopo 779 giorno di prigionia , oggi torna uomo libero, significa nutrire seri dubbi su quello che può definirsi Stato di DIRITTO.. La rabbia, la riprovazione e il disgusto sono sentimenti che oggi nessuna legge può giustificare. Per quanti contributi possa avere dato Brusca  alla lotta contro la mafia – ha aggiunto Caputo – i reati orribili commessi da questo criminale possono soltanto essere compensati con una condanna all’ergastolo. Se la Sorella di Giovanni Falcone ha affermato che questo è il risultato della legge sui pentiti voluta da Falcone, mi permetto di affermare che la libertà concessa a Brusca non trova giustificazione e che i sentimenti di rabbia  riprovazione e disgusto non possono essere sopiti dalla legge dura, ma legge. Mi auguro soltanto che questo criminale indegno di essere annoverato tra il genere umano, possa tornare in Sicilia ‘

Com. Stam.

21 recommended
comments icon0 comments
0 notes
1413 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *