Mondo

Bruxelles, scoperta un’orgia in pieno lockdown con Szájer, eurodeputato di Orbán

• Bookmarks: 12


Sono in tanti che solitamente predicano bene, ma razzolano male. E tra questi possiamo ora annoverare anche Jozsef Szájer, eurodeputato ungherese di Fidesz, il  partito conservatore, populista ed euroscettico di matrice cristiana, che ha come capo il premier ungherese Viktor Orbán.

Szájer di giorno in aula urla e strepita contro l’occidente decadente e anticristiano, mentre di notte è occupato in orge e party scollacciati a Bruxelles, ancora oggi blindata a causa del lockdown. I fatti. Venerdì sera la polizia belga ha fatto irruzione in un appartamento della città, beccando sul fatto un gruppo di uomini nudi che correvano da una stanza all’altra, impegnati in un’orgia. Nel trambusto che ne è derivato a seguito dell’ingresso dei poliziotti, il parlamentare ha tentato la fuga dalla finestra, calandosi dalla grondaia, ma è stato fermato ugualmente. I partecipanti al festino illegale, promosso in violazione del lockdown, sono stati invitati a rivestirsi ed a declinare le loro generalità. Alcuni di essi hanno invocato l’immunità diplomatica, tra cui anche l’eurodeputato. La procura ha aperto un fascicolo per violazione delle severe misure anti-Covid in atto in Belgio. Dopo l’accaduto Szájer si è dimesso dal Parlamento europeo, annunciando anche il suo ritiro dalla politica. Non è la prima volta che un esponente di spicco di Fidesz si trova coinvolto in uno scandalo a sfondo sessuale. Nel 2019 Zsolt Borkai, sindaco di Gyor, aveva partecipato a un’orgia a bordo di uno yacht.

Ciro Cardinale

CS


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
12 recommended
comments icon0 comments
0 notes
235 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *