Sport

Cancellati gli Europei Para-Archery di Olbia. La qualificazione continentale per Tokyo a Nove Mesto (Cze)

• Bookmarks: 6


Dopo lo slittamento al 2021 dovuto alla pandemia, gli Europei Para-Archery di Olbia sono stati definitivamente cancellati a causa del Covid-19 che non permette l’utilizzo della struttura che avrebbe ospitato l’evento. Cambiano così anche le qualificazioni continentali per le Paralimpiadi che, invece di disputarsi in Sardegna, verranno giocate nella gara di Nove Mesto (Cze) che già prevedeva l’ultimo torneo di qualificazione per Tokyo. 

I Campionati Europei Para-Archery di Olbia non si disputeranno. Il Comitato Organizzatore ha dovuto annullare l’evento a causa dell’emergenza Covid-19 che non permette l’utilizzo della struttura (hotel e campi di gara) dove si sarebbe dovuta svolgere la competizione.
La pandemia aveva già aveva fatto slittare al 2021 la manifestazione, originariamente prevista nel 2020 e il Comitato Organizzatore adesso è al lavoro per rimborsare tutte le nazionali che, già dallo scorso anno, avevano confermato la loro partecipazione alla rassegna continentale di quest’anno.  

LE QUALIFICAZIONI PARALIMPICHE – L’annullamento degli Europei Para-Archery in Sardegna cambia anche le modalità di qualificazione alle prossime Paralimpiadi in programma a Tokyo dal 27 agosto al 4 settembre 2021. L’evento di Olbia era infatti gara valevole per la qualificazione paralimpica continentale. World Archery Europe si è quindi subito rivolta alla Federazione Internazionale per poter trovare una soluzione per assegnare in un altro evento i 10 pass europei per il Giappone. La proposta, vagliata ed approvata da IPC, ha permesso di trovare una soluzione a questo problema: le carte paralimpiche continentali verranno messe in palio aggiungendo una giornata di competizione appositamente dedicata in occasione della Para-Archery Cup di Nove Mesto, che si disputerà dal 4 all’11 luglio. La gara che si svolgerà in Repubblica Ceca avrà quindi una doppia valenza, visto che era già previsto ospitasse l’ultimo torneo di qualificazione per Tokyo.
L’Italia al momento può contare su ben sette pass su dieci disponibili ottenuti ai Mondiali disputati a ‘s-Hertogenbosch, in Olanda, nel 2019. Le carte colorate di azzurro sono 2 nel ricurvo nel femminile, 1 nel ricurvo maschile, 2 nel compound donne e altrettante nel compound maschile. Mancherebbero all’appello le qualificazioni del W1 maschile e femminile, per poter gareggiare in tutte le gare del programma giapponese, sia nell’individuale che nei mixed team. 

LE NAZIONALI QUALIFICATE – Oltre all’Italia ci sono altri 25 Paesi che sono già sicuri di almeno un posto alle prossime Paralimpiadi: Australia, Brasile, Cina, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, India, Iran, Giappone, Corea del Sud, Malesia, Mongolia, Polonia, Russia, Singapore, Slovacchia, Sri Lanka, Svezia, Thailandia, Turchia, Ucraina e Stati Uniti d’America.In totale sono stati assegnati 93 pass sui 140 disponibili.
Se per la qualificazione europea e quella mondiale si andrà in gara in Repubblica Ceca, per i pass di qualificazione dedicati al continente americano ad oggi resta in calendario la gara prevista in Messico a marzo ma, se non ci saranno le condizioni a causa del Covid-19, è possibile che World Archery decida di mettere in palio anche i posti dedicati agli americani nella gara di Nove Mesto.   


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
156 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *