Sport

Castanea vince con merito il derby, Gold & Gold Messina recrimina per l’arbitraggio

• Bookmarks: 2


Al termine di un derby tiratissimo, la Gold & Gold Messina subisce la seconda sconfitta in campionato ad opera di un ottimo Castanea, bravo a sfruttare gli errori dei giallorossi e con un Leonardo Di Dio in serata di grazia, trascinatore delle Furie con i suoi 27 punti personali.

La partita, maschia, ha divertito i pochi presenti e gli spettatori che hanno seguito la diretta streaming. Peccato per un arbitraggio non all’altezza dell’importanza del match, ma lo diciamo subito per sgombrare ogni ombra sull’affermazione del team allenato da Filippo Frisenda che è apparsa meritata per quanto visto sul parquet del “PalaMili”. Certo non si può regalare un giocatore come Pocius (largamente penalizzato dai falli) ad avversari che presentano in campo giocatori del livello del duo svedese FribergLandgren, del messinese Di Dio e di Schiavoni che insieme fatturano ben 71 punti degli 80 messi a segno dai giallo viola, ai quali si sommano i sette realizzati da Cordaro. Se poi aggiungiamo la serata storta di Manfrè al tiro ed una serie di errori commessi dagli Scolari: il 16 su 29 ai liberi è abbastanza eloquente, insieme al 20 su 53 da due, ecco che i conti tornano.

In ogni caso è stata una bella serata di sport per la nostra Messina, che ha messo in mostra due belle squadre di C Silver, e non sono le sole: certo se si potesse metterne insieme una buona almeno in serie B saremmo tutti più contenti!

Il derby inizia bene per la Gold & Gold che ritrova in panchina coach Pippo Sidoti dopo ventotto mesi. Giallorossi aggressivi al punto giusto volano in meno di cinque minuti sul 10-5 con Manfrè (tripla), Busco (ruba e segna) e i quattro di De Angelis, mentre per il Castanea, Di Dio realizza il canestro iniziale e una tripla. Pocius è già in panca per due falli fischiati da Beccore in 1’19”. Dopo il liberi di Friberg e Di Dio (10-8), la bomba di Nino Sidoti ed il tap in di De Angelis lanciano i padroni di casa sul +7 (15-8). Cordaro si fa chiamare tecnico per proteste, Manfrè non capitalizza dalla lunetta. Ancora Beccore nega un canestro sacrosanto a Scimone che, dopo i liberi di Landgren, mette la tripla dall’angolo (18-12). Il primo periodo si chiude con la Basket School in vantaggio 21-14 dopo il 2/2 dalla lunetta di Di Dio e il 2/3 di Scimone.

Nel secondo parziale parte bene il Castanea che annulla il gap: Di Dio da tre dall’angolo e due canestri di Cordaro dimenticato dalla difesa di casa (21-21) e coach Sidoti è costretto al time out. Tartamella, in difficoltà, viene rilevato da Pocius che appena entrato realizza il 23-21, ma subito dopo gli viene sanzionato il terzo fallo e torna in panca. Basket School allunga con il gioco da tre di De Angelis (26-21). Dosic e Schiavoni dai 6,75 impattano a quota 26. La penetrazione di Busco, che poi fa 1/2 ai liberi, riporta sul +3 la Gold & Gold. Sale al proscenio Friberg i cinque punti consecutivi riportano avanti i suoi (29-31). La bomba di De Angelis rilancia gli Scolari, ma Di Dio replica (32-34). Scimone pareggia in sospensione, in seguito ancora di Dio piazza la tripla del nuovo vantaggio ospite (34-37). E’ Busco a pareggiare con un gioco da tre, ma Friberg non fallisce dall’arco (37-40). La penetrazione di Nino Sidoti riduce lo svantaggio dei locali che potrebbero riportarsi in vantaggio, ma Tartamella spreca i due liberi. Il secondo tiro non colpisce il ferro, gli arbitri non fermano il gioco e Friberg mette la tripla del 39-43. Dopo le proteste della Gold & Gold, gli arbitri fanno marcia indietro e annullano il canestro tra le proteste degli ospiti: insomma tutti scontenti. Il primo tempo si chiude sul 39-40.

Nella ripresa il Castanea mette le cose in chiaro, il parziale di 14-3 propiziato dal solito Di Dio, Schiavoni ed un irresistibile Friberg, piega le gambe alla Basket School (42-54). I giallo viola toccano il +13. De Angelis da il via al tentativo di rimonta e, nonostante il quarto fallo fischiato a Pocius, il lungo lituano rimane in campo, la sua presenza si nota e i padroni di casa risalgono fino al -5 (55-59). Dopo il botta e risposta tra Di Dio e Genovese, la bomba centrale di Schiavoni fissa il punteggio sul 58-66 alla mezzora. Nell’ultimo quarto la squadra di Sidoti e Paladina subisce il -10 con Friberg,  con Manfrè non fa il pieno dalla linea della carità per ben due volte (60-68), dall’altra parte la tripla di Cordaro dall’angolo ricaccia indietro (60-71) i giallorossi che perdono Pocius per cinque falli. Ma Scimone e soci non mollano, Busco fa 2/2 ai liberi poi ruba palla e serve De Angelis che mette la tripla del -6. La palla di Cordaro si ferma sul ferro e De Angelis, dall’altra parte, trova lo spazio per segnare il canestro del -4 (67-71). Friberg si carica sulle spalle la sua squadra, e in penetrazione riporta il Castanea sul +6 (67-73). Ancora De Angelis ricuce lo strappo da sotto (69-73), ma Friberg non ci sta e lo imita (69-75). Di Dio completa la sua super serata con il canestro del +8, ma sarà l’esterno svedese a spegnere le speranze di rimonta della Basket School realizzando la tripla del 69-80. Castanea gestisce al meglio il vantaggio e il canestro di Busco chiude la contesa. Finisce con i giallo viola in festa per la meritata vittoria, la Gold & Gold esce a testa alta dal parquet per aver dato tutto, ma deve meditare sugli errori commessi. Il ritorno in panchina di Pippo Sidoti meritava un altro epilogo. Da martedì di torna a lavorare in palestra in vista del prossimo derby in casa della Nuova Pallacanestro Messina Cocuzza.

Gold & Gold Messina – Castanea Basket 71-80

Parziali: 21-14, 18-26 (39-40), 19-26 (58-66), 13-14

Gold & Gold Messina: Sidoti A 7, Genovese 2, Doria, Scimone7, Freni n.e., Manfrè 8, Tartamella 1, Arena n.e., Sidoti E. n.e., Busco 16, Pocius7, De Angelis23. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina Castanea Basket: Dosic 2, Di Dio 27, Brusca n.e., Commisso, Schiavoni 12, Currò, Friberg 24, Ponzù Donato n.e., Cordaro 7, Landgren 8, Last Born n.e., Cosetta n.e. Allenatore: Filippo Frisenda. Assistente: Gusy Ardizzone

Arbitri: Beccore di Messina e Squadrito di Spadafora (ME)

Com. Stam.

Manfrè in palleggio marcato da Dosic
Pocius (Gold & Gold Messina)
Time out Basket School

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
2 recommended
comments icon0 comments
0 notes
87 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *