Notizie

Catania, al Polivalente Valdisavoia con la RCS percorsi di competenze trasversali in democrazia partecipata, empowerment e cittadinanza responsabile

• Bookmarks: 5


Catania – Gli studenti diventano “catalizzatori” di empowerment nel settore, amplissimo, della Salute come valore e obiettivo comune, a partire da una formazione mirata sui temi della democrazia partecipata, della sicurezza, dell’Urban Health e della prevenzione, fino all’esperienza di incontri ad hoc con il Servizio Sanitario ma anche con quei volontari che hanno deciso di impegnarsi in prima persona per contribuire al benessere delle comunità.

La responsabilizzazione e il coinvolgimento delle nuove generazioni in un percorso di competenze trasversali e orientamento che l’Istituto Polivalente Valdisavoia di Catania, diretto dalla prof. Anna Maria Di Falco, realizza in collaborazione con la Rete Civica della salute, partner della scuola.

“L’alleanza con i ragazzi è strategica e irrinunciabile”, ha detto nell’incontro di presentazione il Coordinatore Regionale della Rete Civica della Salute, prof. Pieremilio Vasta. “Da loro ci aspettiamo idee, spunti, progetti; e analisi, riflessioni, considerazioni. Gli elementi fondativi rintracciabili nella Costituzione, le sentenze e, soprattutto, la continua crescita della consapevolezza comune definiscono la salute come il ‘bene comune’ per eccellenza. Quel bene, cioè, che non solo è diritto di tutti, ma soprattutto si può costruire e mantenere esclusivamente con l’impegno di ciascuno. Siamo certi che dal confronto con questi giovani la Rete Civica della Salute trarrà grande giovamento e ispirazione”.

“Al percorso parteciperanno – ha spiegato la dirigente Di Falco – gli studenti delle V classi del Liceo scientifico e dell’Istituto tecnico, indirizzo informatica, quegli studenti cioè che stanno riflettendo sul proprio futuro, scegliendo la strada che vogliono intraprendere e definendo alcuni degli aspetti delle persone che intendono diventare. A loro offriamo, con la cura di docenti tutor, l’esempio di un volontariato molto attivo e proattivo e la riflessione su un tema universale che, oggi più che mai, tocca sensibilmente la nostra vita quotidiana”.

“Essere informati, informare ed esercitare il diritto alla salute rappresentano – hanno spiegato ad una voce l’avv. Manfredi Zammataro, Riferimento Civico della salute di Catania, e la prof. Maria Genchi, ‘anima’ storica della Rete – l’espressione più alta dell’esercizio della cittadinanza attiva”. Il percorso proseguirà con incontri periodici e si concluderà al termine dell’anno scolastico con una manifestazione finale che vedrà protagonisti gli studenti e i loro professori e metterà a fattor comune gli elaborati prodotti.

Com. Stam.

5 recommended
comments icon0 comments
0 notes
99 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *