Spettacoli

Cinema, jazz e teatro allo Stand Florio. Fava racconta “I cento passi”; ritorna “Le mille bolle blu” con Filippo Luna

• Bookmarks: 9


13 – 18 luglio | I cento passi nei ricordi di Claudio Fava Il jazz Manouche di Roberto Gervasi e il viaggio cantautorale dei 2T Arriva il Ditirammu e ritornano Le mille bolle blu

Una nuova settimana da scoprire allo Stand Florio che ormai ha varato il suo cartellone tra cinema e musica, e si prepara ad accogliere anche la stagione del Teatro Ditirammu con uno degli spettacoli più amati degli ultimi vent’anni, quel “Le mille bolle blu” di Salvatore Rizzo, interpretato da Filippo Luna, che ogni volta ha fatto gridare al miracolo per l’estrema delicatezza con cui tratta il tema dell’omosessualità.

Per la prima volta si potrà anche assistere ai fuochi d’artificio del Festino, mercoledì 14 luglio, godendo di una cena a tema (i piatti della tradizione siciliana e tanto street food) in riva al mare, ma soprattutto ascoltando aneddoti e storie legate alla Santuzza raccontate da quel maestro che è Gaetano Basile, sulle note accattivante di Marcello Mandreucci. Info e  prenotazioni:  351.5702022 | Info:  091 7308360.

Ma eccoci al programma vero e proprio: la lunga settimana dello Stand Florio si apre martedì prossimo (13 luglio alle 21), quando verranno proposti spezzoni di un film molto amato come “I cento passi”, girato nel 2000 da Marco Tullio Giordana sull’omicidio di Peppino Impastato. Fu una pellicola dall’effetto dirompente, con attori difficili da dimenticare, a partire da Gigi Burruano, in una delle interpretazioni più belle della sua lunghissima carriera, il lungo monologo da brivido di Luigi Impastato, padre di Peppino. Ne parleranno la nipote dell’attivista di Radio Aut, Luisa Impastato; Paolo Briguglia che nel film interpretò il fratello di Peppino, Giovanni; il magistrato Leonardo AgueciPaolo Pintacuda e Claudio Fava che firmò la sceneggiatura con il regista e Monica Zapelli. A cura della Scuola di Cinema Piano Focale. Ingresso: 5 euro.

Superato il Festino, venerdì (16 luglio) alle 21,15 il primo dei due concerti della settimana: “My Jazzy Accordion“, il nuovo progetto del fisarmonicista Roberto Gervasi, nato come tributo al jazz Manouche delle cave parigine e ai club newyorkesi, tramite grandi maestri come Charlie Parker, Dizzy Gillespie, Bud Powell e il mentore fisarmonicista Frank Marocco. Con Gervasi si esibiranno Gabriele Lomonte (chitarra), Davide Inguaggiato (contrabbasso) e Fabrizio Giambanco (batteria). Biglietto: 10 euro.

Sabato (17 luglio) alle 21, dopo anni di assenza torna in scena a Palermo il pluripremiato spettacolo Le mille bolle blu, il monologo scritto dal giornalista Salvatore Rizzo, interpretato da Filippo Luna nei panni di .Nardino, barbiere di paese da anni legato segretamente all’avvocato Manuele. Trent’anni di silenzi e segreti, ma quando Manuele muore, Nardino non potrà neanche urlare il suo dolore al mondo.

Biglietti: 10 euro, ridotto 5 euro (prevendita 1,50 euro).

Domenica (18 luglio), tocca ad un duo che si sta facendo strada: 2T, al secolo Claudio Terzo (voce e chitarra) e Diego Tarantino (basso, Loop, voce) che sperimentano in chiave minimal un viaggio nel cantautorato nazionale ed internazionale, da De Gregori a Dalla fino ad Eric Clapton. Biglietto: 12 euro.

Allo Stand Florio, vero Contemporary Hub, è in corso la personale di Giacomo Failla, “BioDissolvenze”, a cura di Giacomo Fanale e in collaborazione con La Settimana delle Culture. Una ricerca delicata e leggera che presta il fianco a forme volutamente semplici, e schiacciando l’occhio al design.

Stand Florio | via Messina Marine, 40 – Palermo

Com. Stam.

9 recommended
comments icon0 comments
0 notes
70 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *