Notizie

Città dei ragazzi aperta a metà; niente battello e trenino. Susinno: “Chi deve muovere le piccole attrazioni?”

• Bookmarks: 12


Palermo. Per sabato e domenica arriveremo al massimo delle prenotazioni; ma senza il battello ed il trenino si rischia di mortificare la splendida realtà della 

Città dei Ragazzi tenuta in piedi da un gruppo appassionato di dipendenti della Reset“ coordinati dal responsabile della struttura Giuseppe Parisi, a dirlo è il consigliere comunale di Sinistra Comune Marcello Susinno, dopo aver effettuato un sopralluogo, un paio di settimane fa dove sembrava tutto pronto. Invece una comunicazione di fine luglio ha di fatto bloccato gli operatori della Reset nell’ambito della gestione delle attrazioni. Ho sentito – spiega Susinno – ripetutamente l’assessore Cinzia Mantegna che sta dedicando dovuta attenzione sulla tematica.

Niente da fare, – continua Susinno – infatti, per le attrazioni ad oggi non utilizzabili. Non è bastata una recente manutenzione sul trenino effettuata gratuitamente da dei volontariamente dalla Ditta dei Fratelli Fileccia per rimettere in sesto quel convoglio ferroviario riprodotto in scala, ai box ormai da troppo tempo, che girando nel parco con tanto di binari, passaggi a livello e ponticelli, rappresenta un fiore all’occhiello della città.

Niente da fare neanche per il battello. Desolante, tra la realtà e la fantasia dei bambini, l’immagine di quel battello, postata in un canale in una giornata calda di sole, fermo come il trenino perché non si capisce chi è tenuto a muoverli.

In passato sono stati gli operatori della Reset ad occuparsi di fare girare il trenino sui binari e di muovere il battello, ma adesso non si comprendono le motivazioni che di fatto hanno stoppato gli operatori della Società comunale.  

La struttura della Città dei ragazzi – conclude Susinno – deve essere un fiore all’occhiello della nostra città, per il modello educativo che propone, basato sul valore istruttivo e socializzante delle attività ludiche, sulla manualità, sul rapporto con la natura concretizzato anche attraversato dal battello e dove le logiche di socializzazione “impongono” di mettere da parte smartphone e iPad”. Ed è per questo che ho scritto al Sindaco per chiedere un suo un suo intervento.

Com. Stam.

12 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
170 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.