Notizie

Confedercontribuenti ha da oggi un Centro Studi e una Scuola di Formazione nazionale

• Bookmarks: 12


In Italia, un Centro Studi e una Scuola di Formazione di Confedercontribuenti. Il responsabile nazionale è il professor Gianni De Iuliis. Il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro: “risorse umane ed intellettuali pronte a trasferire ai soci il proprio know how e la propria professionalità”

Da oggi, la Confedercontribuenti ha un proprio Centro Studi nazionale e una Scuola di Formazione. La loro nascita è stata suggellata dalla prima riunione ufficiale che si è svolta ieri pomeriggio, in Puglia, nella sede della cittadina pugliese di Trani, presieduta da colui che è stato incaricato in Italia, per Confedercontribuenti, ad esserne il responsabile nazionale: il professor Gianni De Iuliis, noto per le sue doti ed attività professionali, quale persona capace, competente e qualificata. Docente di Filosofia e Storia, nonchè vice preside del Liceo scientifico “Vecchi” di Trani, De Iuliis è stato manager in Carrefour, ma anche in Conad come direttore commerciale no food (canale Iper e Super). A questa prima riunione hanno partecipato da tutta Italia (alcuni in presenza, altri collegati da remoto) studenti, professionisti, imprenditori e manager: oltre a Gianni De Iuliis, c’erano Antonio Notarpietro, Vito Santoro, Lorenzo Lavacca, Antonio Mastromauro, Annalisa Argento, Anna Operamolla, Mauro Spallucci, Marianna Lorusso, Annarita Di Toma, Alessandro Di Toma, Elio Loiodice, Domenico Catania, Ilario Scarnera, Mariella Monterisi, Francesca Moscatelli, Alessia Fedele, Enrico Franzi e Mauro De Virgilio.

“Sia il Centro Studi che la Scuola di Formazione agiranno in maniera congiunta, secondo un’organizzazione snella, agile ed efficace”, fa sapere il presidente nazionale di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, che non nasconde la propria soddisfazione per quanto avvenuto a Trani, ieri pomeriggio. Lo stesso Finocchiaro precisa che “il Centro Studi rappresenta il back office del progetto generale e la Scuola di Formazione il front office. Invece, l’obiettivo della Confederazione è quello di rendere sistemico e professionale il servizio di formazione dei propri soci”. 

“Istituire un Centro Studi -spiega il responsabile nazionale, Gianni De Iuliis– è una scelta motivata dalla forte predisposizione a considerare la conoscenza un valore aggiunto, oltre che un valore sociale. Esso riunisce risorse umane ed intellettuali al servizio dei soci, impegnandosi in studi e ricerche che siano funzionali allo statuto della Confedercontribuenti. E la Scuola di Formazione –aggiunge lo stesso direttore nazionale- è una scelta motivata dalla forte predisposizione, da parte di Confedercontribuenti, a considerare la formazione come contributo e stimolo alla crescita della persona, della professione dei team, delle organizzazioni di lavoro profit e no profit. Inoltre, mi preme, sottolineare che uno degli aspetti più strategici della formazione che si vuole valorizzare, mediante la nostra Scuola di formazione, è il Lifelong Learning (LLL), detto anche «apprendimento permanente». La conoscenza è uno dei fattori chiave nello sviluppo della persona, dei professionisti e degli imprenditori. Con il nuovo millennio siamo entrati nella cosiddetta «società della conoscenza», pertanto è assolutamente necessario e opportuno trasferire a ogni individuo quelle risorse necessarie per sviluppare tutte le sue potenzialità. In ultimo –conclude De Iuliis-  durante questo primo incontro è stata definita la roadmap delle attività al quale ha partecipato anche il presidente nazionale di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, il quale ha portato i suoi saluti e ha ribadito il ruolo strategico che avranno i due enti per i soci i quali potranno giovarsi di tale attività, considerate un prezioso valore aggiunto della nostra Confederazione che vedrà impegnate risorse umane ed intellettuali già pronte e disponibili a trasferire il proprio know how e la propria professionalità all’intera comunità nazionale di Confedercontribuenti”.

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
12 recommended
comments icon0 comments
0 notes
64 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *