Notizie

Confronto con i giovani e riflessioni al femminile per il Loft delle Donne al Liceo Pascasino di Marsala. Tante le domande degli alunni alle ospiti del talk

• Bookmarks: 9


Due ore di racconto, confronto, aneddoti, scambio emotivo e spunti di riflessione ‘al femminile’ con il giovane e attento pubblico presente nell’aula magna del Liceo Pascasino di Marsala, per “Il Loft delle donne”, l’evento organizzato questa mattina dall’Associazione Culturale ‘Ciuri’ e dalla Rivista Culturale Loft Cultura, con il patrocinio dell’Ars.

Un talk show dedicato alle donne, le cui ospiti, protagoniste nella vita, per l’impegno e la passione profusi nelle rispettive professioni, hanno regalato agli studenti dell’Istituto diretto dalla professoressa Anna Maria Angileri, dei momenti di grande intensità. Gli stessi alunni, poi, al termine dell’evento, hanno rivolto loro delle domande. Importanti e di grande interesse le testimonianze di Maria Lisma, psicologa e psicoterapeuta in servizio presso il Dipartimento di Neuropsichiatria infantile e Psicologia ospedaliera dell’Asp di Trapani, Francesca Picone, scrittrice, da sempre impegnata con la scrittura e il teatro e attenta in modo particolare al tema della violenza sulle donne, Paola Pottino, giornalista, collaboratrice de La Repubblica Palermo, autrice del libro “L’inferno di Narciso”, incentrato sulla complessa tematica del ‘narcisismo patologico’ che influisce sui rapporti umani, Irina Pisareva, ucraina di Kiev, attualmente ospite della città di Partanna, dove è arrivata all’età di 11 anni in seguito alla strage di Chernobyl, e dove si ritrova adesso per la guerra in Ucraina, e ancora Josefina Torino, attrice e cantante argentina, giunta in Sicilia per amore, convinta di poter e dover ‘far rete’ con le donne e particolarmente impegnata anche nella realizzazione di una toponomastica femminile nella città di Trapani, dove vive, per ridurre l’evidente divario di genere storicamente esistente nelle intitolazioni di siti e luoghi. Di grande profilo istituzionale e al contempo diretto e apprezzato in modo particolare dai giovani per l’efficacia della tematica e degli esempi portati, l’intervento del Prefetto di Trapani, Filippina Cocuzza, che si è rivolta ai ragazzi con l’invito a credere fortemente nell’istituzione scolastica come riferimento imprescindibile della propria vita, anche e soprattutto in caso di bisogno di aiuto per episodi di violenze di varia natura che vanno sempre denunciati. La dottoressa Cocuzza ha parlato, in modo specifico, dell’attenzione che da sempre rivolge all’argomento della violenza contro le donne, con il  coinvolgimento e la collaborazione di altri settori della società civile (tra cui l’Ordine dei medici e dei farmacisti, l’ordine dei giornalisti e l’ordine degli avvocati) e della assoluta necessità di creare rete tra le parti sane del contesto sociale per abbattere un fenomeno ancora tristemente radicato, soffermandosi sul ruolo della stampa, e della responsabilità che ha nella divulgazione delle notizie anche per i termini utilizzati nella narrazione. Al termine dell’iniziativa il presidente dell’Associazione ‘Ciuri’, Filippo Peralta, ha omaggiato la scuola di un poster con la grafica dell’evento, cui le ospiti hanno apposto la propria firma in memoria della mattinata trascorsa insieme, e le stesse ospiti di una decorazione floreale.

Com. Stam.

9 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
77 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.