Sport

Coppa degli Assi: lo sport fa squadra con il territorio siciliano

• Bookmarks: 14


Il prestigioso concorso internazionale è giunto al secondo weekend di gare, che si concluderanno domenica 2 ottobre con il Gran Premio Coppa degli Assi

Si rimonta in sella al Centro Equestre del Mediterraneo di Ambelia per la quinta giornata di gare della 37ª edizione di Coppa degli Assi. Lo storico concorso, organizzato dall’Istituto Incremento Ippico per la Sicilia e promosso dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli – torna a confrontarsi con il panorama internazionale e non delude le aspettative tanto da ottenere un duplice risultato: la valorizzazione del territorio e dei suoi cavalieri.

Infatti, l’evento agonistico FEI ha attratto cavalieri e amazzoni provenienti da 8 nazioni diverse in un impianto sportivo dal contesto storico e paesaggistico unico. È proprio al Centro Equestre del Mediterraneo di Ambelia – nel cuore delle campagne catanesi – che la natura incontra lo sport e la tradizione abbraccia l’innovazione grazie alla struttura che sottolinea quanto il territorio siciliano sia legato alla cultura equestre. Un’occasione, inoltre, per atleti, membri dello staff, giudici, direttori di gara, veterinari, maniscalchi, per apprezzare la potenzialità ricettiva siciliana e visitare scorci inediti del nostro territorio attraverso lo sport.

La Coppa degli Assi porta il know how internazionale in Sicilia – racconta Ali Küçük, giudice internazionale invitato dalla FEI in rappresentanza della Federazione stessa – penso ad esempio ai numerosi studenti di veterinaria che ho visto ad Ambelia e che possono imparare sul campo entrando in contatto con oltre 200 cavalli in soli 4 giorni.  Un’opportunità anche per i rider locali che entrano a contatto con un team altamente qualificato e internazionale di giudici, ufficiali di gara, course designer e comitato organizzatore”.

Il concorso rappresenta un’opportunità anche per gli agonisti della Trinacria che, conquistando i podi di diverse competizioni, in questi giorni hanno dimostrato di reggere il confronto con gli avversari che dominano le ranking nazionali ed internazionali. Presenti nei vertici di quasi tutte le competizioni di oggi che hanno visto alternarsi, tra primo, secondo e terzo posto i nomi della messinese Claudia Salvo (1° nella H 115 5 yh), del palermitano Gianluca Macchiarella (2° nella H 125 6 yh) e del catanese Salvatore Caccamo (3° nella H 135 7 yh).

Da palermitano la Coppa degli Assi è sicuramente il concorso più sentito dell’anno – commenta Gianluca Macchiarella – e saltare nei campi del CEM è sempre un piacere. È bello poter vantare un impianto sportivo così promettente, un valore aggiunto per il nostro territorio di cui essere fieri. Il nome del concorso sta tornando ad essere un appuntamento imperdibile, lo dimostra la qualità dei cavalieri iscritti in queste settimane”.

La gara più impegnativa della giornata, la Longines Ranking Points “D” H 145 vinta da Francesco Correddu in sella a Necofix, si è svolta sotto la firma dell’Università di Messina. Il polo didattico è impegnato tutto l’anno in progetti di collaborazione volti ad aumentare l’offerta formativa per gli iscritti, in campo equestre diversi sono sviluppati proprio con l’Istituto di Incremento Ippico.

Dal punto di vista didattico e di formazione – spiega il prof. Salvatore Cuzzocrea, Rettore dell’Università di Messina – il centro equestre può offrire ai nostri studenti sia la conoscenza sul campo dei concorsi ippici internazionali che quella legata al mondo allevatoriale e di tutela delle razze come il Purosangue Orientale”.

I risultati della messa a sistema di diverse realtà del territorio regionale si vedono anche sull’accessibilità al corso di laurea che, dal 2018 ad oggi, ha più che raddoppiato la capienza, portando da 40 a 100 i posti disponibili e gli studenti iscritti.

Il Centro Equestre del Mediterraneo di Ambelia in pochi anni è cresciuto sia in ambito sportivo che allevatoriale, mi auguro che tra non molto sia il punto di riferimento regionale per il cavallo, in tutte le sue applicazioni” conclude il Rettore.

Attesissimo l’appuntamento di domenica 2 ottobre alle 12.00 con il 37° Gran Premio Coppa degli Assi che prevede due manches di H 1.50, ideate dallo Chef de Piste Uliano Vezzani e che mette in palio un montepremi di 52mila euro.

L’importanza della gara – che dal 1976 ha visto concorrere nomi del calibro dell’azzurro Raimondo D’Inzeo, del fuoriclasse brasiliano Nelson Pessoa, del francese Michel Robert o ancora dell’austriaco Anton Martin Bauer – conferma nella 37ª edizione il ritrovato prestigio sportivo con una rosa di iscritti noti al concorso, tra cui spiccano i nomi di Emanuele GaudianoRoberto Previtali e Simone Coata.

A trasmettere la diretta dell’evento è SKY Sport Action – Canale 206 che durante tutto il weekend segue il prestigioso concorso internazionale con collegamenti e commenti live dalla Tenuta di Ambelia.

Com. Stam.

14 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
75 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.