Sport

Coppa Italia: ottavi di finale in gara “secca”. Entrano in scena le squadre di Serie A

• Bookmarks: 7


Campionati di Serie A e Serie B fermi per lasciare spazio alla manifestazione della Coccarda. Ai club del campionato cadetto l’arduo compito di intralciare la corsa delle “Big”. Si giocano, sui campi di Verona e Trieste, le due sfide più incerte del programma

Avete presente quel momento in cui vi trovate davanti ad una scelta e non sapete decidere? Difronte a voi due cose e l’inesorabile compito di scegliere consapevoli del fatto che, felici per aver preso una cosa, resterete insoddisfatti per l’altra che avete lasciato. Siamo tutti d’accordo sul fatto che è uno momento spiacevole e per questo eviteremo di farvi rimanere male dicendovi che questo fine settimana non ci sarà il campionato ma non dovete scegliere un’alternativa rinunciando al sabato hockeistico. Noi abbiamo già pronta la scelta che unisce il tradizionale appuntamento, lo spettacolo delle gare alla tensione dell’incontro e ci aggiungiamo un trofeo in palio: la Coppa Italia. Senza neanche accorgercene, tra un impegno ed un altro, siamo giunti alla terza fase della manifestazione della coccarda tricolore, quella in cui oltre le sei squadre di Serie B che si sono aggiudicate il passaggio tre settimane fa, si aggiungono le big di Serie A. La faccenda si fa ora interessante, la fase inizia a prendere colore e, d’ora in poi, ogni vittoria è un tassello in più per arrivare a giocarsi il trofeo. Ogni squadra sta provando a mettere una mattonella per costruire il lastricato che le condurrà verso un sogno.

La strada per la Coppa – Chi quel tragitto l’ha percorso qualche mese fa (a giugno in occasione degli IRG) chiudendolo con un trionfo sono stati i Diavoli Vicenza che inizieranno a difendere la “loro” Coppa partendo dalla sfida contro l’Invicta Modena. Delfino e compagni, mattatori della scorsa stagione, hanno assaporato (2 volte in fila) il piacere di alzare li trofeo al cielo e sanno cosa voglia dire festeggiare, ma soprattutto hanno voglia di confermarsi e puntano a passare il turno senza troppi problemi ma senza sottovalutate l’avversario come ci tiene a far sapere Andrea Ustignani<< La partita contro il Modena ci darà la possibilità di testare le linee che stiamo provando in allenamento, soprattutto per aumentare l’intesa tra i giocatori. Sarà una bella partita perché nonostante i nostri avversari giochino in serie B hanno molti ragazzi giovani che daranno sicuramente il massimo >>. La giovane formazione emiliana invece andrà al Pala Ferrarin consapevole del rischio e dell’avversario che affronteranno, ma essere un outsider evita tutte le pressioni del caso.

Ancora con il dente avvelenato per le finali di Forlì dove non riuscirono a frenare proprio la corsa dei rivali vicentini, l’HC Milano sembra aver ritrovato la verve ed il cinismo che li ha resi grandi negli anni e davanti a sé ha la CV Skating. I meneghini hanno un conto in sospeso, sembra che stiano costruendo l’anno del totale riscatto e la finale è l’unica idea che balena nella loro mente. Alla viglia, con Vendrame e Hodge dati per assenti sicuri, è l’asso ceco Martin Fiala a parlare per i rossoblu: << Sono molto felice di giocare questa partita perché negli anni sono stato spesso a Civitavecchia per il Torneo Indra Mercuri e per i Junior camp, un’ esperienza che adesso sto ripetendo a Milano nel settore giovanile. Non vedo l’ora di scendere in pista! >>. Il Civitavecchia partirà alla volta del capoluogo lombardo con una squadra ancora inesperta, senza il blasone di campioni internazionali, ma con un gruppo giovane che da questa esperienza tirerà fuori sicuramente un’occasione in più per crescere e migliorare come non esita a confermare anche il presidente-giocatore Riccardo Valentini<< È evidente che i valori in campo saranno notevolmente diversi. Da una parte una squadra costruita per vincere, piena di campioni affermati fra cui un campione del mondo ed il mvp dei mondiali di Roccaraso, dall’altra un club di provincia che si dedica appieno al vivaio e che prova a costruire i campioni del domani. Sarà una sfida affascinante in cui i nostri ragazzi di belle prospettive potranno misurarsi con una squadra al vertice in Europa. Il risultato non è in discussione ma sfrutteremo l’occasione per imparare il più possibile >>.

Un’altra gara che vede contrapposte due formazioni provenienti da campionati differenti sarà quella tra Ghosts Padova e Libertas Forlì. Sulla carta sembra facile il pronostico, ma sarà interessante vedere come i romagnoli si presenteranno al Pala Travain. Lì, troveranno una loro vecchia conoscenza, il goalie Ermanno Laner che a Forlì ha difeso la porta ai tempi della Serie A, ma crediamo che tolti i saluti all’arrivo, in pista si abbandoneranno tutti i convenevoli ed i sentimentalismi. I fantasmi vengono da tre sconfitte consecutive in campionato e questa è un’occasione da non sbagliare per restare in gioco ma soprattutto per il morale. A suonare la carica per i suoi è il giovanissimo Lorenzo Campulla che ci ha dichiarato quanto segue: << Anche se Forlì è una squadra che milita in serie B non è da sottovalutare. Dovremo cercare di imporre fin da subito il nostro gioco, con l’obbiettivo di essere più cinici in attacco rispetto all’incontro con Cittadella >>. Restando in tema umore il Forlì, che invece rincorre il primato in classifica cadetta dietro al Tergeste, vorrà continuare a cavalcare l’onda dell’entusiasmo e togliersi più sfizi possibili. 

Ferrara contro Tergeste, Guerrieri contro Tigri, un incontro-scontro tra chi punta ad infastidire le pretendenti al titolo e chi invece vuole la prossima stagione battagliare tra le migliori. Più che una gara di coppa è una prova generale, o forse qualcuno potrebbe vederla così. Di certo gli estensi non sottovaluteranno questo turno, sanno di avere una squadra competitiva e dalla preparazione superiore, non per altro per le gare che ogni sabato si trovano ad affrontare, ma i ragazzi di Trieste sembrano già proiettati con la mente nella massima serie e vorranno dimostrare di essere all’altezza della chiamata. Un gara senz’altro divertente che andrà seguita con attenzione. 

In terra piemontese (sul “neutro” di Novi) il Monleale si appresta a preparare la pista per accogliere i Castelli Romani. I Falchi hanno subito due sonore sconfitte contro Milano e Vicenza e, anche se vi chiederete cosa centra il campionato con la Coppa, noi vi diciamo che una squadra quando scende in pista ha un solo obiettivo: vincere. Il Monleale ha dalla sua un roster abituato a ritmi elevati e cercherà senza dubbio il risultato migliore perché serve per riprendere fiducia in vista dei prossimi incontri e non c’è niente di meglio che farlo con una vittoria come dichiara anche Riccardo Oddone: << Partita da non sottovalutare, vogliamo ricominciare a vincere dopo le ultime due partite di campionato, esprimendo il gioco che sappiamo fare ma che non è ancora venuto fuori >>. I laziali affronteranno la trasferta con la leggerezza di chi sa che ha difronte a se ha un’occasione unica, una di quelle che capita di rado e dovrà giocarsela cercando di divertirsi il più possibile. Comunque vada. 

Fino a qualche settimana fa erano appaiate insieme in fondo alla classifica della massima serie, poi il Cus Verona ha trovato lo slancio giusto per salire e lasciare da sola la Lepis Piacenza. Stavolta gli emiliani hanno la possibilità di rivincita in una gara secca, senza pensare alla classifica, senza pressione dei punti provando a regalarsi un regalo di natale anticipato. I ragazzi di coach Turillo avranno questo compito importante, scrollarsi di dosso tutte le negatività accumulate in questi mesi e giocarsi questa chance. Gli scaligeri invece, con una settimana in più di allenamenti sotto la guida di coach Alessandro Corso, scenderanno in pista difendendo casa e qualificazione, ma il responsabile del settore hockey del Cus Rossano Freschi non pensa che sia una passeggiata e ammette: << Ci siamo incontrati un paio di settimane fa ma dobbiamo resettare completamente quella  gara. C’è da concentrarsi su questa nuova sfida che potrebbe nascondere molte insidie. Piacenza ha dimostrato di essere squadra che non molla facilmente e servirà quindi essere sempre pronti, cercando di evitare inutili penalità che finora ci hanno penalizzato in più di un’occasione >>. Uno scontro che a quanto pare avrà molteplici significati per entrambe le protagoniste.

Il caso, ammesso che esista, ha giocato con i sorteggi e ci ha regalato un’altra gara tutt’altro che scontata e tutta da seguire: Edera Trieste – Cittadella. Qui la questione si fa interessante perché entrambe sono consapevoli di poter accedere al turno successivo. Per farlo però dovranno mettere in campo una prestazione senza macchia. La nostra sensazione è che, oltre alla bravura, a fare la differenza sarà proprio il fatto di commettere meno errori possibili. I granata stanno crescendo gara dopo gara e anche in campionato lo si è notato, ora però hanno voglia di raccogliere soddisfazioni come ammette il vice presidente Giulio Fior<< Dobbiamo portare in Coppa Italia la stessa grinta che abbiamo dimostrato nelle ultime due partite di campionato. Affrontare l’Edera Trieste, una squadra tosta che ci ha già battuto una volta, sarà tutt’altro che banale, ma siamo affamati di punti e di riscatti. Dobbiamo mantenere alto il livello di gioco e sbagliare il meno possibile >>. Trieste punterà invece con i suoi giovani talenti a sorprendere anche in Coppa e lo si capisce anche dalle parole del capitano Axel Cocozza << Nelle ultime 2 settimane ci siamo rialzati dopo un periodo buio dal punto di vista del gioco, tuttavia non siamo stati in grado di raccogliere punti contro team molto più attrezzati di noi. Vogliamo dare continuità questo sabato, tentando di raccogliere il frutto del nostro lavoro, contro una formazione in crescita come il Cittadella >>. Basteranno solo quaranta minuti di gioco per strappare i biglietto vincente? Guardare per credere.  

L’ultima gara di qualificazione di questo turno si giocherà alle 20.30 sull’altopiano tra Asiago Vipers e Old Style Torre Pellice. Due formazioni abituate a climi rigidi ma che non si tirano indietro se devono scaldare la pista con il loro gioco. Montanari e compagni sono due stagioni che tentano il grande passo e sognano di unirsi alle squadre che fanno parte dell’élite Italiano e ci chiediamo che sensazioni proveranno a respirare l’aria delle grandi occasioni. La formazione di coach Rigoni invece non ha bisogno di presentazioni, in questa stagione i risultati parlano da soli, il gruppo sembra solido e desideroso di centrare tutti gli obiettivi, ma dovranno fare i conti con degli ospiti che di certo non partiranno alla volta del Veneto solo per una gita fuori porta come ci fa capire con le sue parole Riccardo Schivo<< Sarà una partita abbastanza difficile contro una squadra che conosciamo poco. Dobbiamo cercare fin da subito di imporre il nostro gioco e cercare di fare meno errori possibili >>.

La strada per la Coppa Italia è lunga e tortuosa, nessuno sa bene quale sia il modo migliore per percorrerla, ma una cosa è certa: vincere semplifica di molto il viaggio. All’orizzonte ancora non si vede il trofeo dalla coccarda tricolore, ma il solo pensiero della sua presenza aumenta la voglia di giocare. Spazio ai protagonisti. 

Coppa Italia – Il programma del terzo turno (sabato 4 dicembre 2021)Ore 18:00 HC Milano – Cv Skating (Arbitri: Lottatoli e Spada)Ore 18:00 Diavoli Vicenza – Invicta Modena (Stella e Colcuc)Ore 18:30 Ghosts Padova – Libertas Forlì (Marri e Gufler S.)Ore 18:30 Ferrara Warriors – Tergeste Tigers (Arbitri: Fiabane e Liotta)Ore 18:30 Monleale Sportleale – Castelli Romani (Zoppelletto e Aristizabal)Ore 18:45 Cus Verona – Lepis Piacenza (Mancina e Chiodo)Ore 19:30 Edera Trieste – HP Cittadella (Slaviero e Rigoni)

Ore 20:30 Asiago Vipers – Old Style Torre Pellice (Gallo e Ferrini) 
ALBO D’ORO COPPA ITALIA
1999 Milano 24
2000/01 Polet Trieste
2001/02 Polet Trieste
2002/03 Asiago Vipers
2003/04 Lions Arezzo
2004/05 Milano 17 Rams
2005/06 Ghosts Padova
2006/07 Asiago Vipers
2007/08 Asiago Vipers
2008/09 Asiago Vipers
2009/10 Asiago Vipers
2010/11 Pirati Civitavecchia
2011/12 Edera Trieste
2012/13 Milano Quanta
2013/14 Milano Quanta
2014/15 Milano Quanta
2015/16 Milano Quanta
2016/17 Milano Quanta
2017/18 Milano Quanta
2018/19 MC Control Diavoli Vicenza
2019/20 NON ASSEGNATA per emergenza Covid-19
2020/2021MC Control Diavoli Vicenza

SEGUITECI:  
Risultatilive: https://bit.ly/31DBpEV
WebTV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 
Su Fisr.ithttps://bit.ly/2MG6oMw 
Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX
Instagram:  https://bit.ly/31JJXdo
Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF    

foto Vanessa Zenobini 

Com. Stam.

7 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
96 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *