Mondo

Crisi climatica: le richieste dal vivo delle ragazze e dei ragazzi dal mondo ai leader della conferenza COP26 sul clima

• Bookmarks: 11


Lunedì 27 settembre 2021 alle ore 16 l’evento internazionale online “Children and Youth Voices on the Climate Crisis” alla presenza del Ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani e con la partecipazione di ragazze e ragazzi collegati dall’Africa, dall’Asia, dall’Europa e dall’America Latina per un confronto su richieste e proposte alla vigilia degli importanti appuntamenti ospitati dall’Italia a Milano: Youth4Climate e Pre-COP26.

Le generazioni attuali e future di bambini subiranno le conseguenze più gravi della crisi climatica, e saranno i più vulnerabili a soffrirne di più. Infatti, anche se l’86% delle emissioni globali di CO2 è responsabilità dei paesi più ricchi, sono e saranno i bambini dei paesi a basso e medio reddito ad essere travolti più duramente e prima dall’impatto drammatico dei cambiamenti climatici. Senza un’azione drastica per ridurre le emissioni e limitare il riscaldamento a 1,5 gradi Celsius sopra i livelli preindustriali, che deve essere guidata dai paesi ad alto reddito e ad alte emissioni, questi bambini pagheranno un prezzo carissimo per un problema di cui non hanno responsabilità.

In vista del summit ONU COP26, che avrà luogo nel mese di novembre in Scozia, bambine e bambini, ragazze e ragazzi di tutto il mondo, devono poter aver voce in capitolo sulla crisi climatica, con le loro richieste e le loro proposte, e con la loro mobilitazione, che si è già dimostrata preziosa per spingere i leader della comunità internazionale a fare di più e più presto per ridurre gli effetti più gravi dei cambiamenti climatici.

In preparazione dei meeting Youth4Cliamte e PRE-COP26, che saranno ospitati dall’Italia a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre, e con l’obbiettivo di dare voce alle ragazze e ai ragazzi di diverse parti del mondo, Save the Children –  l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro – ha promosso l’evento internazionale online “Children and Youth Voices on the Climate Crisis”, che si svolgerà lunedì 27 settembre 2021 alle ore 16:00.

Una nutrita rappresentanza di bambine e bambini, ragazze e ragazzi collegati dall’Africa, dall’Asia, dall’Europa e dall’America Latina, sarà protagonista di un dialogo intergenerazionale live con alcuni rappresentanti istituzionali e non che [DC1]hanno un ruolo chiave in vista della COP26. Parteciperanno all’evento: Roberto Cingolani – Ministro per la Transizione Ecologica del Governo Italiano, Manlio Di Stefano – Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione allo Sviluppo del Governo Italiano, Saber Hossain Chowd – Presidente del Comitato Parlamentare Permanente del Ministero dell’Ambiente, delle Foreste e del Cambiamento Climatico del Bangladesh, Alessandra Prampolini – Direttrice WWF Italia, Daniela Fatarella – Direttrice Generale Save the Children Italia, Yolande Wright – Direttrice Povertà, Parità di Genere e Inclusione Save the Children International.

L’evento, che fa parte del programma ufficiale degli eventi All4Climate promosso dal Ministero per la Transizione Ecologica sarà moderato da Ken Anzai e Federico Brignacca, due ragazzi di Change the Future, la piattaforma di informazione online promossa da Save the Children Italia per dare voce alle ragazze e ai ragazzi sui temi cruciali degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Nel corso dell’evento verrà anche lanciato il nuovo rapporto globale di Save the Children “Born into the climate crisis: why we must act now to secure children’s rights”, con i principali dati sulla crisi climatica e il suo impatto sui bambini.

Per partecipare all’evento attraverso la piattaforma Zoom è possibile registrarsi al link https://mattergroup.zoom.us/webinar/register/WN_bJbgzg0tSoGnp1aKdrLP_Q, scegliendo la lingua nella quale poter seguire l’incontro (Italiano, Inglese o Spagnolo).

Com. Stam.

11 recommended
comments icon0 comments
0 notes
232 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *