Cronaca

Dieci giorni di prognosi a due Carabinieri aggrediti da un tunisino

• Bookmarks: 3


I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un 26enne tunisino per tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a un pubblico ufficiale.

L’uomo è finito in manette in via Eustachio Manfredi per aver tentato il furto di un motociclo semi nuovo, marca Yamaha, modello TMax. Alla vista del soggetto che si trovava in compagnia di un paio di complici che stavano spingendo lo scooter a motore spento, i militari sono intervenuti. Non appena si sono accorti dell’autoradio, i tre malviventi sono fuggiti riuscendo a dileguarsi, tranne il 26enne che è stato inseguito raggiunto. Nel tentativo di liberarsi, il giovane ha minacciato di morte e aggredito i militari procurando loro diverse ferite. Medicati dai sanitari del 118, i due Carabinieri sono stati dimessi con dieci giorni di prognosi a seguito di traumi e contusioni varie. Lo scooter che era stato rubato in un cortile condominiale di via Mazzini, è stato restituito al legittimo proprietario. Il 26enne tunisino è stato arrestato.

3 recommended
comments icon0 comments
0 notes
146 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *