Sport

Dominio azzurro nello Skeet sulle pedane del Tav Umbriaverde

• Bookmarks: 9


12ª Italian Open Green Cup 2022 Dominio azzurro nello Skeet sulle pedane del Tav Umbriaverde Oro per Gabriele Rossetti e Azzurri su tutti i podi tranne che nelle Ladies, dove la migliore è stata la messicana Gabriela Rodriguez Garza

Massa Martana (PG) – Il secondo giorno di gara al Tav Umbriaverde ha decretato i vincitori della kermesse individuale della 12ª Italian Open Green Cup 2022 dedicata alla specialità Skeet. Il primo gradino del podio della classifica ID Men è stato calcato dall’oro olimpico a Rio 2016, Gabriele Rossetti: il tiratore azzurro dopo una qualifica chiusa con il secondo miglior punteggio di 123/125 (+9) e una semifinale vinta con 26 ha duellato in finale all’ultimo piattello con Marco Sablone spuntandola solo allo shoot-off. Medaglia d’argento al romano Marco Sablone, che ha ceduto le armi in finale solo allo spareggio dopo aver fatto registrare il terzo miglior punteggio di qualifica e aver vinto la sua semifinale con 28. Sul gradino più basso del podio è salito il campano Domenico Simeone che, dopo aver dominato la classifica generale di ieri, oggi è entrato in semifinale con il quinto miglior punteggio e poi in finale si è fermato al risultato di 27. La classifica a squadre ha visto l’Italia dominare il podio in tutte le sue piazze, primo posto per Tammaro Cassandro, Gabriele Rossetti e Luigi Lodde con 365/375, seguiti da Marco Sablone, Domenico Simeone ed Emanuele Fuso con 362, terza piazza per gli Junior Marco Coco, Andrea Galardini e Francesc Bernardini. Nel comparto femminile la messicana Gabriela Rodriguez Garza ha dominato tutte le fasi di gara già a partire dalla giornata di ieri: in finale ha superato le sue dirette avversarie disintegrando 34 piattelli sui 40 disponibili. Secondo posto per la vincitrice della medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo Martina Bartolomei, che dopo un’ottima fase di qualifica e una semifinale vinta si è arresa alla skeetista messicana, oggi irraggiungibile. Bronzo al collo della peruviana Daniella Borda bloccata, dopo una bella gara complessiva, in finale sul risultato di 23. La competizione riservata alle squadre femminili è stata padroneggiata dal team “Latina” composto da Daniella Borda, Gabriela Rodriguez Garza e Francisca Crovetto con il punteggio finale di 354/375, secondo posto per il trio Martina Maruzzo, Martina Bartolomei e Chiara Cainero con 350, terza posizione per le tiratrici della Repubblica Ceca Barbora Sumova, Martina Skalicka e Anna Sindelarova con 332. Le classifiche Junior, sia maschili che femminili, sono state di predominio azzurro: Marco Coco tra gli Junior Men, che dopo una scalata da applausi durante qualificazione e semifinale è stato perfetto in finale con 40/40 e Sara Bongini che tra le Junior Ladies si è distinta in tutte e tre le fasi di competizione, si sono meritati la vittoria e la medaglia d’oro delle rispettive categorie. Il podio degli Junior Men ha visto anche il secondo posto di Francesco Bernardini e il terzo posto di Antonio Bellu, quello delle Junior Ladies invece la medaglia d’argento della francese Lea Richard e la medaglia di bronzo di Damiana Paolacci. Anche la gara riservata ai No ID Number (gli atleti che non hanno partecipato a gare internazionali Issf negli ultimi cinque anni) ha visto trionfare il tricolore sul podio: Edoardo Aloi si è aggiudicato la medaglia più prestigiosa con il punteggio di 117/125 in qualifica, di 28 in semifinale e di 29/40 (+8) in finale, ai danni dello statuniteste Tanner Remington Mc Bee. Domani l’evento internazionale si chiuderà con la gara del Mixed Team.

Com. Stam./foto

Rossetti in gara
Podio Junior
9 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
46 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.