Inchieste

Dov’è il Comune di Palermo? E’ passato quasi un anno…

• Bookmarks: 15


È passato quasi un anno da quando l’ex sede dell’istituto professionale “G. Salvemini’’ di viale Michelangelo è stato occupato da più di trenta persone. Questi famiglie di senzacasa furono identificate dai carabinieri già nell’aprile dello scorso anno, ma tutt’ora si trovano lì. Dal 2014 ad oggi, gli occupanti hanno adibito la struttura in una vera e propria abitazione: sono stati installati condizionatori, gazebo e tutto ciò che può dirsi utile nella vita quotidiana. Nei primi mesi dell’occupazione si svolsero dei veri e propri traslochi, tutti durante la notte. L’intera struttura, divisa in tre piani, è sempre illuminata e quasi certamente i diversi nuclei familiari fanno utilizzo di acqua potabile. Allora ci chiediamo: chi continua a pagare per l’utilizzo dell’acqua e della luce? Le assurdità non terminano qui, dal momento che da più di un anno “l’illegalità’’ si trova a fianco della “legalità’’. Infatti a pochissimi metri dalla struttura occupata è presente una caserma della guardia di finanza. Non ci sentiamo di puntare il dito contro queste famiglie che per necessità hanno dovuto occupare una struttura statale, viceversa non ci riusciamo a spiegare come il Comune di Palermo non sia intervenuto per cercare una residenza dignitosa per le famiglie che vivono all’interno dell’ex istituto: registriamo, insomma, un comportamento del tutto negligente dell’amministrazione comunale. Ci auguriamo che queste famiglie possano in futuro avere una casa tutta loro e magari che la struttura occupata venga ristrutturata e che possa fornire dei servizi utili per i cittadini. Non sarebbe una cattiva idea riqualificare l’edificio e adibirlo a struttura scolastica, dal momento che un’indagine dell’Unione Europea, di qualche tempo fa, metteva in evidenza come il tasso di analfabetismo fra gli adolescenti siciliani fosse in aumento (31%). Di cultura si mangia, a differenza di quanto affermò, nel 2010, l’ex ministro dell’economia Giulio Tremonti: «Di cultura non si vive» queste le sue parole.

15 recommended
KKKKK
306 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com