Notizie

Fallimento, presto possibile alle imprese evitarlo per debiti fiscali e previdenziali

• Bookmarks: 9


Grazie ad una modifica alla legge fallimentare del 1942, sarà presto possibile per le imprese evitare il fallimento anche se hanno debiti previdenziali o fiscali.

Come reso noto da Italia oggi, la novità è contenuta in un emendamento al decreto legge 125 del 2020, relativo agli interventi sulla fase 2 dell’emergenza Covid-19, presentato alla Camera dei deputati per la sua conversione in legge. Ma cosa prevede l’emendamento? Una modifica alla legge fallimentare vigente (il regio decreto 267 del 1942) ed alla normativa successiva sulla crisi dell’impresa, in base alla quale tutte quelle imprese a rischio insolvenza anche per debiti tributari e contributivi con Inps, Inail, Agenzia delle entrate, possono chiedere ed ottenerne la trasformazione di tali debiti da privilegiati a chirografari, in modo che verrano poi pagati – a chisura del fallimento – in percentuale e non per intero, come del resto già accade per tutti gli altri debiti chirografari. Il tribunale quindi, su richiesta dell’impresa in difficoltà, potrà omologare la proposta, accompagnata da una relazione tecnica redatta da un commercialista, senza il preventivo nulla osta del debitore ex privilegiato, consentendo così all’impresa in difficoltà di accedere al concordato preventivo o alla ristrutturazione del debito anche per questi debiti.

Ciro Cardinale

CS


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
9 recommended
comments icon0 comments
0 notes
151 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *