Auto

FORMULA 1 – VETTEL LASCIA LE GARE

• Bookmarks: 11


Vettel annuncia il ritiro, il suo erede continua a brillare

È proprio nell’ultimo giorno di questo caldo luglio del 2022 che si è svolto il tredicesimo weekend di Formula1 di quest’anno, stavolta in Ungheria.

Un anno sinora ricco di sorprese, delusioni e conferme come quella di Max Verstappen, sempre più trascinatore della propria scuderia. Non sarebbe di fatto una bugia parlare dell’olandese come il nuovo Re del campionato, ormai capitanato da scuderie come la Mercedes, la Ferrari e soprattutto la Red Bull.

Quest’ultima di fatto, malgrado gli scarsi risultati delle qualifiche di sabato, con la sua nona vittoria ammira i propri avversari dall’alto, seguita dalla Ferrari, deludente domenica a causa di errate scelte tattiche.

Nonostante ciò però andremmo contro lo sport e il rispetto parlando della scuderia austriaca senza fare riferimento a colui che ha preceduto e dominato la scena: Sebastian Vettel.

Il tedesco, nonché pilota più giovane ad aggiudicarsi un campionato mondiale, è stato negli ultimi giorni causa di sconvolgimento per tutto il mondo dello sport, tutt’altro che pronto al ritiro di un’altra leggenda.

Egli, giovedì 28, in seguito a svariati anni all’apice conditi da 4 titoli mondiali, 53 vittorie e 57 pole position, ha annunciato sui social il suo prossimo abbandono del mondo delle corse.

Una dimensione da lui sempre egregiamente dominata passando dalla sua prima gara vinta alla Toro Rosso nel 2008, al fulcro della propria carriera avvenuto proprio nella scuderia austriaca.

La Red Bull, nell’ultimo anno protagonista nelle corse, fece di fatto il proprio ingresso nei gradini più alti del podio proprio grazie all’ex pilota della Ferrari.

I mondiali che andarono dal 2010 al 2013 furono infatti la vera e propria affermazione di Sebastian Vettel. Durante questi 4 anni, il pilota nato nel centro della Germania, riuscì ad aggiudicarsi ben 4 titoli mondiali a discapito di figure come il suo compagno di squadra WebberHamilton e soprattutto Alonso.

E sarà proprio quest’ultimo che, dopo 2 anni passati all’Alpine, lo sostituirà all’Aston Martin, subito a lavoro in seguito al messaggiodi addio annunciato dal tedesco. Un pilota che, malgrado l’età o i risultati raggiunti, avrà sempre spazio nei cuori di tutti gli appassionati di questo sport.

di Roberto di Cesare

11 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
90 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.