Notizie

Gaetano Panico eletto segretario UGL-UTL di Napoli

• Bookmarks: 10


Gaetano Panico, segretario regionale uscente UGL Campania, è stato eletto segretario UGL-UTL di Napoli all’unanimità dei delegati che hanno partecipato al Congresso Straordinario che si è svolto con la modalità della videoconferenza, nel rispetto della normativa di contrasto al Covid-19.

Il Congresso è stato presieduto da Luca Malcotti, Vicesegretario Generale UGL e commissario uscente proprio della UTL di Napoli, che nel dare inizio ai lavori congressuali ha inteso precisare come “il percorso iniziato a Napoli, tra mille difficoltà iniziali, ha prodotto il rilancio dell’azione sindacale di UGL nel territorio partenopeo grazie soprattutto ad una classe dirigente di assoluta qualità, sotto l’aspetto dei valori morali e della professionalità. Porterò nel cuore questa meravigliosa esperienza. A tutti loro va il mio ringraziamento”.

I lavori si sono svolti alla presenza anche del Segretario Generale UGL, Paolo Capone che, con un intervento particolarmente appassionato, ha voluto ricordare che “Napoli rappresenta la storia del sindacato di cui UGL è figlia. Il lavoro svolto in questi mesi da Luca Malcotti, nella sua veste di reggente, è stato tale da creare le condizioni di un più forte radicamento dell’UGL nel tessuto napoletano nell’interesse dei lavoratori, ma soprattutto è stato in grado, con la collaborazione del segretario regionale Gaetano Panico, di ricostruire un clima di partecipazione e condivisione per il perseguimento degli obiettivi strategici del sindacato. Riportare la sede al centro del quartiere popolare dove è sempre stata, dotandola di spazi adeguati per i servizi e dando una casa anche a tutte le federazioni provinciali, sono state scelte importanti e decisive. Sono certo che Gaetano Panico saprà continuare sulla strada tracciata e addirittura migliorala”.

Tra i tanti interventi di coloro che hanno partecipato al dibattito si menzionano quelli di Severino Nappi (consigliere regionale), Giampiero Tripaldi (segretario Cisl di Napoli), Luigi Ulgiati (vicesegretario Generale UGL),  Enrico Doddi (segretario nazionale UGL Sicurezza civile), Ezio Favetta (segretario nazionale UGL Ferrovieri), Antonio Spera (segretario nazionale UGL Metalmeccanici), Pasquale Mennella (segretario nazionale UGL Mare), Armando Valiani (segretario regionale UGL Lazio), Antonio Caprio (segretario UTL di Bari), Sergio Improta (segretario UTL-UGL di Venezia), Giustino Montesarchio (segretario UTL di Bologna), Ornella Petillo e Adelmo Barbarosso (segretari confederali UGL), Maria Rosaria Pugliese (dirigente Confederale UGL), Giulio De Mitri (vice segretario nazionale terziario UGL), Ferdinando Palumbo (UTL Caserta), Carmine Rubino (UTL Salerno), Costantino Vassiliadis (UTL Avellino), Luigi Marino (segretario regionale UGL Metalmeccanici), Rosario D’Aponte (associazione APIN), Giampiero Bellusci, Salvatore Pomo, Americo Romano, Pasquale Lione, Ciro Esposito, Nicola Egidio, Francesco Patrociello, Fulvio Fasano, Carlo Fergola, Andrea Crimaldi. Ha inviato i suoi voti augurali anche Giovanni Sgambati, segretario UIL Napoli e Campania.

Al termine della fitta discussione il Congresso ha votato all’unanimità di tutti presenti l’elezione di Gaetano Panico a Segretario Responsabile Territoriale UTL di Napoli, nonché il Consiglio Direttivo in persona dei seguenti nominativi: Patrociello Francesco, Ciro Esposito, Pomo Salvatore, Pavia Vincenzo, Lubrano Vincenzo, Cirillo Gennaro, Bellusci Giampiero, Avella Sergio, Crimaldi Andrea, Egidio Nicola, Longobardi Guglielmo, Zamparelli Franco, Lione Pasquale, Romano Almerico, Fasano Fulvio, Fergola Carlo, Vicchiariello Carla, Campoluongo Martino, Del Prete Desirèe, Linguiti Giuditta, Settembrese Mario, Colucci Angela, Carlana Pietro, Auricchio Andrea. Infine, è stato eletto il Collegio dei Revisori dei Conti in persona di Narciso Ciavatta, Maurizio Figlioli, Luigi Musto.

Nella replica finale con un accorato ed emozionante intervento, il neosegretario Gaetano Panico nel ringraziare Luca Malcotti per lo straordinario lavoro svolto ha precisato che “l’obiettivo primario, cercato e voluto, era di conferire all’UTL di Napoli il suo legittimo ruolo di interlocutore imprescindibile del sistema economico, imprenditoriale ed istituzionale partenopeo. Ricominciare ad impostare un lavoro sul terreno – ha continuato Panico- per evitare la marginalizzazione dell’UTL a Napoli non è stato semplice. Ma era un tentativo da compiere senza perplessità. Il lavoro è stato compiuto fianco a fianco, in sinergia e con un confronto aperto e serrato coinvolgendo tutte le anime presenti e chiedendo un impegno a tutti coloro che, senza alcuno steccato, barriera e pregiudizio, hanno mostrato passione per il lavoro sindacale. Il quadro che oggi appare è fatto di una moltitudine di colori tutti a formare, rafforzare e consolidare la sola grande e bellissima figura rappresentata da UGL. Continueremo su questa strada per diventare ancora di più riferimento delle istituzioni cittadine e regionali ed interlocutori sempre più credibili con il mondo imprenditoriale partenopeo, afflitto da notevoli problemi solo aggravati dalla pandemia. Nella nuova sede che dedicheremo ad un grande sindacalista quale è stato Enzo Femiano continueremo la gloriosa storia di UGL per rispondere agli interessi dei più deboli e dei nostri associati”.

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
10 recommended
comments icon0 comments
0 notes
110 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *