Eventi

Gli appuntamenti di domani 8 luglio al Sole Luna Doc Film Festival

• Bookmarks: 5


Serata dedicata al mare e alla sua salute: talk con Antonio Ragusa, primario all’ospedale Fatebenefratelli  sulle microplastiche, i documentari di Ambiente doc in collaborazione con Marevivo e i cortometraggi del grande Vittorio De Seta

Al cortile Steri i film in concorso: Radiograph of family di Firouzeh Khosrovani e The phantom liberty di Gastón Andrade (in anteprima assoluta) Fuori concorso: Princesa di Stefania Muresu

Palermo, 07 luglio 2022. Il mare e la sua salute è il fil rouge di domani 8 luglio al Sole Luna doc Film Festival, la rassegna internazionale di documentari  giunta quest’anno alla 17esima edizione e in corso fino al 10 luglio al Complesso monumentale dello Steri di Palermo.

Ad aprire gli appuntamenti in cortile Abatelli – dopo la presentazione al pubblico alle 18:00 delle giurie speciali (la Giuria delle scuole e la giuria Nuovi italiani) – sarà alle 19:00 il talk “Un mare di Plastica”, organizzato in collaborazione con l’associazione Marevivo. Protagonista, il professor Antonio Ragusa, primario all’ospedale Fatebenefratelli di Roma autore dell’allarmante ricerca che ha mostrato la presenza di plastica nella placenta umana. Dialogherà con lui la fondatrice e presidente di Marevivo, Rosalba Giugni. A seguire, alle 21:00 sempre in collaborazione con Marevivo i film fuori concorso della sezione Ambiente Doc: Missione Euridice di Marco e Andrea Spinelli (Italia 2022, 24′), video-reportage su una missione di recupero di reti abbandonati nei fondali di Cefalù; Voice above water di Dana Frankoff (Usa 2021) ci fa conoscere Wayan, pescatore balinese novantenne e il suo impegno quotidiano per tornare a pescare; in Habiter le seuil di Vincent Bruno (Francia, 2021), invece, la coreografa Marine Chesnais mette in scena le sue performance ultraterrene sott’acqua. Dedicati al mare e a chi vi lavora i cortometraggi dell’omaggio a Vittorio De Seta. In programma: Pescherecci (Italia 1958, 11′) l’ultimo dei documentari realizzati dal maestro sulla vita in mare, imbarcandosi su un peschereccio a motore per dodici giorni e Contadini del mare (Italia 1955, 10′), tra i pescatori della tonnara di Capo granitola, in provincia di Trapani.

Storie di donne invece per i film in concorso e fuori concorso.

Per la sezione dei film in gara in Cortile Steri alle 21:00 sarà proiettato Radiograph of a family di Firouzeh Khosrovani (Norvegia-Iran-Svizzera 2020, 82′): film autobiografico che ripercorre la storia familiare della regista. Firouzeh Khosrovani, figlia di padre laico e madre musulmana praticante, è il prodotto del conflitto tra laicità e ideologia islamica in Iran. Una storia d’amore, due modi di intendere la vita e la fede negli anni che hanno cambiato la storia dell’Iran. La documentarista, amica del Sole Luna Festival, lo scorso maggio è stata arrestata in Iran per il suo lavoro e rilasciata dopo qualche giorno insieme ad altre colleghe.

Alle 22:30 sempre al Cortile Abatelli The phantom liberty diGastón Andrade(Messico 2021, 112′) presentato al SLDFF in anteprima assoluta che racconta la violenza subita dalle donne in Messico. Qui ogni giorno undici donne vengono uccise e l’impunità prevale in oltre il 90% dei casi. Attraverso la testimonianza di sette donne, questo saggio documentario, riflette sul femminicidio e sulla distruzione che lascia in un paese e nella sua cultura.

Chiude alle 22:30 in cortile Abatelli, il film fuori concorso Princesa di Stefania Muresu (Italia 2021, 49′), la storia di una giovane nigeriana arrivata in Sardegna, vittima della tratta di esseri umani.

Com. Stam./foto

5 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
103 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.