Sport

GOLF DP World Tour, Larrazabal vince il MyGolfLife Open. Laporta 18/o

• Bookmarks: 17


Honda LPGA Thailand, successo per Koerstz Madsen. Giulia Molinaro è 40/a In Sudafrica lo spagnolo s’impone davanti all’inglese Jordan Smith e al connazionale Adri Arnaus alla seconda buca di playoff La danese supera allo spareggio la cinese Xiyu Lin

In Sudafrica, sul percorso del Pecanwood Golf & Country Club di Hartbeespoort (par 72), Pablo Larrazabal ha vinto il MyGolfLife Open hosted by Pecanwood, evento organizzato in combinata con il Sunshine Tour. Lo spagnolo si è aggiudicato il titolo superando al playoff l’inglese Jordan Smith e il connazionale Adri Arnaus dopo che i tre avevano chiuso con un totale di 266 (-22) colpi. Quattro gli azzurri che hanno partecipato al torneo: il migliore è stato Francesco Laporta, che si è piazzato 18/o con 273 (67 67 73 66, -15). Il pugliese, grazie ad un ultimo giro da 66 (-6) colpi, condito da otto birdie e due bogey, è riuscito a risalire 36 posizioni nel leaderboard e ad entrare in Top 20. Nino Bertasio, Edoardo Molinari e Andrea Pavan, invece, non hanno superato il taglio classificandosi rispettivamente 81/o con 139 (71 68, -5), 99/o con 140 (69 71, -4) e 110/o con 141 (72 69, -3). 

Un finale da brividi a Hartbeespoort (cittadina situata a circa 30 chilometri da Pretoria), con Pablo Larrazabal che ha perso un colpo alla 17 e si è fatto rimontare dal connazionale Adri Arnaus e dal britannico Jordan Smith. Al playoff, però, Arnaus si è fermato alla prima buca firmando un bogey, mentre Larrazabal e Smith, autori di un birdie ciascuno, hanno proseguito la loro rincorsa al titolo. Il 38enne di Barcellona è riuscito a ripetersi anche alla seconda buca dello spareggio, mentre l’inglese ha realizzato un bogey. Per l’iberico classe 1983 si tratta del sesto successo in carriera sul DP World Tour e va ad aggiungersi ai trofei conquistati all’Open de France Alstom (2008), all’Abu Dhabi HSBC Golf Championship (2014), ai due BMW International Open (2011 e 2015) e all’Alfred Dunhill Championship (2019). Pablo Larrazabal incassa così un assegno di 231.765,16 euro su un montepremi complessivo di 1.500.000 dollari. Il DP World Tour resterà ancora in Sudafrica per un altro appuntamento organizzato in combinata con il Sunshine Tour: il Steyn City Championship, in programma dal 17 al 20 marzo sul percorso del The Club at Steyn City di Midrand, a pochi chilometri da Johannesburg.

LPGA TOUR, PRIMO SIGILLO DI UNA DANESE – Nanna Koerstz Madsen si è aggiudicata la quindicesima edizione dell’Honda LPGA Thailand, torneo del LPGA Tour che si è disputato al Siam Country Club (Pattaya Old Course, par 72) di Chonburi. La danese, dopo essere stata rimontata in extremis da Xiyu Lin, è riuscita a trovare il suo primo successo sul principale circuito americano femminile grazie ad un eagle alla seconda buca di playoff dopo che entrambe avevano chiuso i quattro round con 262 (-26) colpi. Giulia Molinaro, unica italiana in gara, si è piazzata al 40/o posto con 275 (71 72 66 67, -12). Una gara in crescendo per l’azzurra che, nel terzo e nel quarto giro, ha fatto registrare ben tredici birdie e appena due bogey. Un buon auspicio in vista delle prossime gare per la 31enne di Camposampiero.

Grazie a questo successo, Nanna Koerstz Madsen succede nell’albo d’oro alla tailandese Ariya Jutanugarn, vincitrice nel 2021. La classe 1994 nativa di Smorum incassa così un assegno di 240.000 dollari su un montepremi complessivo di 1.600.000 dollari. Si tratta del primo successo di un’atleta danese sul LPGA Tour. Nel 2016, la Koerstz Madsen ha vinto il Tipsport Golf Masters sul Ladies European Tour, mentre l’anno successivo ha collezionato tre titoli sull’Epson Tour (ex Symetra Tour, il secondo circuito americano femminile) dove ha conquistato il Symetra Classic, il Kia Championship e il Danielle Downey Credit Union Classic. Nel 2021, oltre ad aver partecipato al trionfo del team Europe nella Solheim Cup 2021, si è fatta notare all’ANA Inspiration e al Women’s British Open – entrambi tornei del Grande Slam – chiudendo rispettivamente terza e quinta. Inoltre, ha rappresentato la Danimarca alle Olimpiadi di Rio e di Tokyo, dove si è piazzata tredicesima nel 2016 e nona nel 2021.

Com. Stam.

17 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
170 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.