Notizie

Il Comandante Interregionale “Culqualber” Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo visita il Comando Legione Carabinieri Sicilia

• Bookmarks: 3


Palermo: il Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, che viene dal suo precedente incarico quale Comandante della Divisione Unità Specializzate, ha ricoperto nella sua carriera incarichi importanti nelle diverse organizzazioni dell’Arma dei Carabinieri:

oltre al Comando Generale, dove è stato, fra i diversi incarichi, capo del III e V Reparto occupandosi del processo di informatizzazione dell’Amministrazione e delle relazioni con la stampa, ha prestato servizio a Napoli come Comandante della Legione e a Bari come Comandante Provinciale. Inoltre nel corso degli anni ’90, nel pieno dell’azione di contrasto a cosa nostra, è stato responsabile della Sezione di Polizia Giudiziaria presso il Tribunale nonché Comandante del Reparto Operativo di Palermo.

Questa mattina, insediatosi nell’incarico di Vertice da pochi giorni, ha reso visita ai Carabinieri della Sicilia, ricevuto dal Comandante della Legione, Generale di Brigata Rosario Castello.

Nel corso dell’incontro – tenutosi nel più rigoroso rispetto della vigente normativa anti-Covid – l’Alto Ufficiale ha parlato ad una rappresentanza di personale degli uffici dello Stato Maggiore, dei Comandi Provinciali, delle Unità facenti capo alla linea speciale, nonché del Consiglio di base della Rappresentanza Militare, e dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Nel corso del suo saluto, il Generale Cavallo ha evidenziato l’importanza dei reparti territoriali in generale e delle Stazioni Carabinieri in particolare, centro motore attorno al quale ruotano i reparti specializzati dell’Arma, per il controllo del territorio ed il servizio al cittadino.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
3 recommended
comments icon0 comments
0 notes
105 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *