Apertura

Il comune risponde all’appello per il boschetto della Playa

• Bookmarks: 13


[dropcap size=big]A[/dropcap] seguito della chiusura per inagibilità del boschetto della Playa, un importante polmone verde di Catania, il comune ne aveva prospettato la riapertura a patto che fosse cogestito con dei privati. Ma già da gennaio il circolo Olga Benario di Rifondazione Comunista ha lanciato numerosi appelli contro questo piano. L’ultimo tre giorni fa, in una conferenza stampa che denunciava il rischio di una perdita di identità di uno spazio che per sua natura deve rimanere pubblico. «Non è possibile» ha detto Luca Cangemi, segretario del circolo «che la città si rassegni alla prospettiva di perdere una grande ricchezza ambientale collettiva a causa di decenni d’incuria e di una scelta assurda di privatizzazione». Ieri l’assessore al verde del Comune, Rosario d’Agata, è intervenuto nel merito della questione, dichiarando: «Non vi è alcuna privatizzazione, semmai una concessione per la costruzione di un parco avventure la cui superficie è limitata al 20% dell’area, che rimarrà comunque tutta aperta alla fruizione dei cittadini. Inoltre va sottolineato che, in cambio della concessione stessa, la ditta si occuperà della manutenzione dell’intero Boschetto fornendo servizi per una somma fino a 30.000 euro all’anno». D’Agata ha inoltre annunciato che il parco riaprirà entro questo mese.

13 recommended
KKKKK
360 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com