Cronaca

Il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bologna ha riconsegnato alla città un importante manoscritto del seicento

• Bookmarks: 6


I Carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale restituiscono alla Diocesi di Modena – Nonantola un manoscritto del Seicento trafugato illecitamente in epoca sconosciuta

Il volume manoscritto “Campione de’ Beni Stabili dell’Augusta Abbazia di Nonantola, e Seminario – Descritto e delineato da me Andrea Martinelli Pubblico Agrimensor Modonese” risalente al 15 novembre 1665, è stato restituito il 22 gennaio 2021 alle ore 11.00 presso la cripta dell’Abbazia di Nonantola (MO) dal Comandante del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale (TPC) di Bologna, il Ten. Col. Giuseppe De Gori, all’Arcivescovo di Modena – Nonantola, S.E. Mons. Erio Castellucci, alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri “Emilia Romagna”, Gen. B. Davide Angrisani, del Comandante Provinciale Carabinieri di Modena, Col. Marco Pucciatti, del Sindaco di Nonantola, Dott.ssa Federica Nannetti, del Direttore della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell’Emilia Romagna, Dott.ssa Paola De Montis, e del Canonico Priore dell’Abbazia di Nonantola, Don Alberto Zironi. 

L’antico testo, raccolto in una copertina in cuoio a portafoglio e legacci, composto da 202 pagine in carta, delle dimensioni di cm 45 x 36, già censito nel 1682 tra i beni di proprietà dell’Abbazia e del Seminario di Nonantola, era stato illecitamente trafugato in epoca e con modalità imprecisate dall’archivio della citata Abbazia e recuperato a Modena il 5 agosto 2020 dal Nucleo TPC di Bologna.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
86 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *