Auto

Il Tricolore Supersalita incontra l’Europeo al 53° Trofeo Vallecamonica

• Bookmarks: 16


Il quinto dei sette appuntamenti porta la massima serie ACI Sport in Lombardia alla competizione organizzata da AC Brescia che conta 255 iscritti.

Nella sfida di vertice in campionato tra Faggioli su Nova Proto, con Fazzino, Conticelli e Lombardi su Osella, per la gara si inserisce certamente Merli reduce dalla Pikes Peak. Domenica live streaming e su ACI Sport TV

Malegno (BS), 10 luglio 2024. Il 53° Trofeo Vallecamonica dal 12 al 14 luglio sarà il quinto dei sette appuntamenti del Campionato Italiano Supersalita. La partecipata e neo nata massima serie tricolore ACI Sport incontrerà il FIA European Hill Climb Championship alla competizione organizzata dall’AC Brescia che conta 255 iscritti.

Sarà una gara certamente ad alta pressione agonistica dove per il tricolore sono in corsa da vicino, Il pluri campione italiano ed europeo Simone Faggioli, il fiorentino della Best Lap tre volte vincitore della gara e che deve recuperare massima fluidità per la Nova Proto NP01-2, seguito dal 24enne siracusano di Melilli Luigi Fazzino che aumenta costantemente la sua efficacia al volante della Osella PA 30 curata da Paco 74 Corse, dal trapanese Francesco Conticelli su Nova Proto e sempre efficace in Vallecamonica e da Achille Lombardi, il lucano che sulla Osella PA 21 4C turbo è in risalita dopo le difficoltà di inizio stagione. Dal Campionato Europeo e reduce dalla Pikes Peak arriva il trentino Christian Merli, due volte primo a Borno, l’alfiere Vimotorsport che sulla Osella FA 30 Judd LRM ufficiale incrocerà nuovamente il cronometro direttamente con Faggioli e gli altri della pattuglia del Tricolore.

L’affascinante tracciato di gara è immerso in un territorio meraviglioso tra valli e vette ed i 8.590,84 metri della SP 5 che collega Malegno – altitudine 350 m.s.l.m. a Borno – altitudine 912 m.s.l.m., transitando per Ossimo, da effettuarsi su 2 sessioni di gara, presenta un dislivello tra partenza ed arrivo di m. 558,72 con pendenza media del 6,19%. Tra i più spettacolari ed impegnativi tracciati dell’intero panorama europeo. L’evento coinvolge tutto il territorio, tanto che le operazioni preliminari del venerdì saranno sui tre paesi attraverso i quali si sviluppa il percorso, la Supersalita è prevista a Borno presso il pattinodromo, sede anche del parco chiuso in gara. Sabato due salite di ricognizione per tutti i piloti che potranno prendere familiarità col tracciato al volante delle auto da gara, un’anteprima importante delle sfide che scandiranno la giornata di domenica 14 luglio. Alle 8.30 il Direttore di Gara Fabrizio Bernetti e l’aggiunto Graziano Basile daranno il via a gara 1 a cui seguirà la seconda sfida cronometrata, quindi le premiazioni presso il pattinodromo cittadino a Borno.

Numerosi e tutti accreditati gli attori della massima serie ACI Sport ad iniziare dall’altro siciliano di Comiso Franco Caruso su Nova Proto NP 01-2 al trentino Diego Degasperi che affronterà il tracciato lombardo, che ben conosce e dove ha vinto nel 2018, per la prima volta sulla Norma M20 FC Zytek. Sotto i riflettori tricolori l’altro comisano, Samuele Cassibba, il portacolori Ateneo Motorsport leader della classe E2SC 2000, anche per lui tracciato inedito sulla Nova Proto Sinergy V8, come per Giancarlo Maroni Junior, alla sua gara di casa per la prima volta su Nova Proto con motore turbo, stessa vettura anche per l’altro tenace trentino Matteo Moratelli. Due Wolf GB 08 Mistral di classe regina, affidate al sardo Sergio Farris ed al locale Ettore Bonara. A trazione integrale la Nova Proto NP1-04 dello svizzero Fabien Bouduban. Tra i giovanissimi delle auto con motore moto è in testa la rivelazione siciliana Andrea Di Caro che su Nova Proto NP 03 Aprilia ha finora primeggiato in tutte e quattro le gare disputate, con tre esordi sul tracciato, come sarà in Valcamonica per il portacolori CST Sport. La sfida si è fatta molto calda con l’umbro Filippo Ferretti, il protagonista del Campionato Italiano Supersalita Junior al volante della Wolf GB 08 Thunder Aprilia, sulla quale dei test svolti ad Ascoli son stati molto proficui. Sempre sulle monoposto Wolf anche il calabrese Rosario Iaquinta che comanda il trofeo monomarca e poi l’appassionato e sportivamente arrembante Ettore Bassi, il celebre attore che finalmente può vivere una stagione pressoché completa nella specialità che tanto ama. Sul fronte CN sarà un novo round della sfida di vertice tra il leader pugliese della Fasano Corse Francesco Leogrande ed il rimontante campione in carica laziale Alberto Scarafone, sulle Osella PA 21, con attenzione sempre al bolognese Marco Capucci ed all’aostano Giancarlo Graziosi, anche loro sulle Osella PA 21. Compito impegnativo per il teramano Marco Gramenzi difendere la testa del gruppo E2SH al volante della sempre competitiva Alfa Romeo 4C MG 001 Furore equipaggiata con il potente motore Judd. All’attacco ci saranno gli ascolano Alessandro Gabrielli in cerca di riscatto dopo il passo falso in casa sulla Alfa 4C Picchio con motore turbo e Amedeo Pancotti che ha tratto ottimo profitto ad Ascoli con la BMW M3. Come sempre ha sbaragliato la concorrenza il bolognese Manuel Dondi con la scattante Fiat X1/9 Alfa Romeo e su auto uguale in medesima configurazione silhouette, ci sarà anche il ligure Gianluca Ticci. Il gruppo Gt diventa sempre più effervescente ed il leader foggiano  della RO Racing Lucio Peruggini deve usare tutta al sua bravura al volante della Ferrari 488 Evo GT Super Cup per contenere gli assalti degli avversari. Primo tra tutti Ilario Bondioni, il pilota di casaora a tempo pieno nel tricolore Supersalita con la Ferrari 488 Evo di Superchallenge con cui è sempre più in primo piano e conosce bene il tracciato su cui ha già vinto in altre categorie. Torna in campo Giuseppe Ghezzi, il vincitore al Bondone sulla Porsche 997 GT3 ed anche il locale MIrko Zanardini su Lamborghini Huracan GT3 e poi la ammirata Aston Martin Vantage del partenopeo Piero Nappi e questa volta Rosario Parrino ha scelto la Mercedes AMG GT3 la la gara camuna. IN GT Cup nuovo duello tra il leader padovano Roberto Ragazzi su Ferrari 458 ed il calabrese Gabry Driver su Porsche. Nell’appassionante gruppo TCR il leader dell’AF Motorsport Luca Tosini Gioca in casa dove ha già vinto al volante della Audi RS3 LMS, sebbene farà valere tutta l’aggressività il salernitano Salvatore Tortora sulla Peugeot 308, con cui insegue a 10 punti ed il pugliese Giovanni Angelini mira ad un nuovo pieno di punti nella classe riservata alle auto con cambio in versione DSG sulla Volkswagen Golf Gti. Anche il gruppo E1 offre come di consueto spettacolo ed al comando c’è il calabrese Giuseppe Aragona sulla imprendibile Volkswagen Golf 7 motorizzata Audi e con cui l’alfiere della New Generation Racing mira a sbaragliare anche la concorrenza contintale e contenere gli attacchi sempre pungenti del campione in carica Alessandro tortora sulla Peugeot 106 turbo, ma di classe 1600 e dell’altoatesino Harald Freitag, funambolico sulla Opel Kadett, mentre il giovane fiorentino Matteo Bacci su Alfa Romeo Giulietta, continua a lottare in primo luogo con i capricci tecnici. La tarantina Anna Maria Fumo al volante della Peugeot 308 mira a rafforzare la supremazia in Racing Start Cup, dove la signora di Gretaracing detta legge e respinge con decisione gli attacchi in arrivo dal trentino Alessandro Giovanelli su MINI, ma anche dai pugliesi Pasquale Carlomagno su MINI e dal giovanissimo Giuseppe Cardetti su Peugeot 308. Nela agguerrita ed appassionata pattuglia delle Seat Ibiza l’umbro Alex Picchi deve mantenere la leadership e non sarà facile contro un deciso veneto Cristiano Piccin o il calabrese Francesco Malizia a cui si aggiunge l’altro under Davide Segna e arriva un ultra esperto e poliedrico pilota vincente come il piemontese Giovanni Regis. Giacomo Liuzzi arriva in Valcamonica da leader del gruppo RS Plus su MINI da 1600 cc turbo, mentre insegue da vicino la tenace altoatesina del Racing Team Merano Selina Prantl, che ha imperato in fretta a chiedere il massimo alla generosa MINI 2.0 e su auto uguale ci sarà l’immancabile portacolori di Squadra Corse Angelo Caffi, Giovani Ghidini. In terza piazza di gruppo il competitivo salernitano Giovanni Loffredo che su Peugeot 308 ha immediatamente ripreso il passo ad Ascoli dopo l’uscita a Trento. Al completo la triade di vertice della RS+ aspirate con il calabrese roberto Megale su Peugeot 106 che precede di 3 lunghezze Mateo Bommartini su Honda Civic Type-R ed il salernitano Marcello Bisogno, definitivamente passato ala Peugeot 106, anche se in agguato c’è il fasanese Francesco Perilllo con la evoluta Citroen Saxo. Dalla Basilicata l’alfiere Scuderia vesuvio Gerardo Rosa e dall’Alto Adige la punta della Nuova Scuderia Mendola animano il duello di classe 14000 sulle Peugeot 106. Certezza di agonismo ai massimi livelli arriva anche dal gruppo Racing Start dove in RST c’è il giovane calabrese della Cosenza Corse Salvatore Mondino al comando su MINI di classe 1.6, tallonato dal pugliese Oronzo Montanaro immediatamente incisivo sulla MINI di classe 2.0 e poi l’altro bravo pugliese della EPTA Motorsport Angelo Loconte anche lui su MINI e con un’intesa a fasi alterne. Altro feeling altalenante è quello di Marco Magdalone con la Seat Leon in versione Station Wagon, mentre ha mostrato una sintonia immediata con la voluminosa ma agile vettura spagnola il reatino Antonio Scappa. Pronti al nuovo confronto anche i primi attori del Gruppo Racing Start RS Aspirate dove in vetta c’è attualmente il giovanissimo cosentino Antonio Aquila con la Peugeot 106 che ha nel tenace umbro Kristian Fiorucci su auto gemella un avversario ostico. Inseguono i contendenti alla classe 2000, il salernitano Antonio Vassallo su Renault Clio e Paolo Venturi che correrà nella sua terra d’origine su Honda Civic.

Classifiche Campionato Italiano Supersalita dopo 4 gare: Assoluta: 1 Faggioli, p. 75; 2 Fazzino 62; 3 Conticelli F. 35. Racing Start RS: 1 Aquila 133,5; 2 Vassallo 110; 3 Venturi 75. Racing Start RSTB: 1 Mondino 131; 2 Montanaro 116; 3 Loconte 98. RS+ Aspirate: 1 Megale 72; 2 Bommartini 69; 3 Bisogno 44. RS+: 1 Liuzzi 107; 2 Prantl 99; 3 Loffredo 77. RS Cup: 1 Fumo 146; 2 Giovanelli 117; 3 Picchi 87,5. E1: 1 Aragona 155; 2 Tortora A. 123; 3 Freitag 98. TCR: 1 Tosini 145; 2 Tortora S: 135; 3 Angelini 98. GT: 1 Peruggini 141; 2 Iacoangeli 124; 3 Bondioni 79. E2SH: 1 Gramenzi 92; 2 D’Antoni 25; 3 Pancotti 21. CN: 1 Leogrande 132; 2 Scarafone 115; 3 Marinelli 35. E2SC: 1 Faggioli 150; 2 Fazzino 124; 3 Cassibba S. 100. E2 SC/SS: 1 Di Caro 80; 2 Ferretti 39,5; 3 Torsellini 38,5. 

Calendario Campionato Italiano Supersalita: 26-28 aprile, 66^ Monte Erice (TP), CIVM sud; 10-12 maggio, 65 Coppa Selva di Fasano (BR), CIVM sud; 14-16 giugno, 73^ Trento – Bondone (TN), CIVM Nord; 28-30 giugno, 63^ Coppa Paolino Teodori (AP), CIVM nord sud; 12-14 luglio, 53° Trofeo Vallecamonica (BS), EHC, CIVM nord; 2-4 agosto, 59^ Rieti Terminillo – 57^ Coppa Bruno Carotti (RI), coeff. 1,5, CIVM nord sud; 30 agosto – 1 settembre, 59° Trofeo Luigi Fagioli (PG), coeff. 1,5, CIVM nord sud.

Per ricevere la newsletter del CIVM http://www.acisport.it/it/home/newsletter/iscrizione  

Tutte le informazioni e la guida per le pre iscrizioni on line alle gare al link: http://www.acisport.it/it/acisport/news/comunicati/62351/preiscrizioni-online-alle-gare-automobilistiche 

Com. Stam. + foto

Faggioli 2023
ACI Sport
16 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
78 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com