Musica

Intervista a Maurizio Martinelli

• Bookmarks: 19


Ciao Maurizio e gra­zie per es­se­re qui con noi. Ci racconti cosa ha fatto scoccare la scintilla tra te e la musica?

Colpa di mio padre che suonava la fisarmonica e mia madre che cantava in casa, sono stati loro a far scoccare la scintilla.
Non potrei vivere senza lei, è la mia vita, la creo la suono la canto e la mando in onda, è tutto per me.

Ottobre” è un brano che ti tocca personalmente?
Come ogni brano che scrivo.E’ nato all’inizio della pandemia, guardavo dalla finestra di un mio amico una RSA, tante persone sole e da lì è nata l’idea di raccontare questa storia di affetti non riconosciuti o dimenticati.

Com’è nata l’idea del video? 
Abbiamo deciso di girare in un parco con alcuni inserti grazie all’amico Niccolo Carosi che ha curato la regia, ci è sembrato l’ambiente adatto, con panchine e anziani da cornice alla storia.

Qual è il tuo rapporto con i talent show? 
Li ho guardati quando erano la novità, adesso sono tutti uguali, per uno che ne è uscito alla grande quanti ne sono usciti a pezzi ?

Pensi che siano fondamentali per emergere nella musica oggi?
E’ una vetrina come lo è il Festival di Sanremo, spero di no altrimenti saremo sommersi da musica “commerciale” fatta di brand e griffe

Pos­sia­mo spe­ra­re in un fu­tu­ro disco?
Certo che si.Con Gianluca Fiorentini, il mio discografico, titolare dell’etichetta Italiana Musica Artigiana pensiamo di farlo uscire in primavera, intanto il 17 dicembre uscirà il secondo singolo dal titolo Dicembre e Valentina e anche qui c’è un bel tema sul “sociale”

Com. Stam.

19 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
172 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.