Musica

Intervista con gli Amore Psiche

• Bookmarks: 16


Esce venerdì 24 settembre 2021 SCOPRIRE, il primo disco degli AMORE PSICHE, un nuovo capitolo del progetto nato a Milano nel 2018 come canale espressivo per la dolcezza e la nonviolenza.

Scoprire ci svela finalmente il mondo degli Amore Psiche, già anticipato dalla title-track, il secondo singolo Dolce Illusione e il più recente Mostrati Fiera. Questo disco è un invito a lasciarsi andare, a conoscersi di più, ad accogliere anche le sorprese, a scoprirsi, e a scoprire gli Amore Psiche. 

Ecco cosa ci hanno raccontato!

In cosa consistette l’estenuante ricerca che vi portò a trovare il vostro batterista Fabrizio Carriero? Perchè lo avete trovate ideale per il vostro progetto?

Nel cercare con annunci, richieste, telefonate, voci sparse in giro e poi prove e riprove, facce poco convinte e no non é il mio genere, no per noi sei troppo pestone. Finalmente Fabrizio! Una persona delicata e consapevole di cosa si puó fare con una batteria, dal death metal alla sinfonia. Lui sa trovare il groove giusto per noi, il legnetto quando ci vuole, il silenzio se necessario, é un batterista e un percussionista allo stesso tempo, con le rotelle mentali a posto.

Come è stata la vostra esperienza a Casa Medusa? In che modo Francesco Campanozzi ha saputo ispirarvi?

Francesco é stato fondamentale nell’abbellire i brani con strumenti particolari come il Glockenspiel o la Celesta che tiene in studio e a cui vuole bene, come dice lui. É stato un perfetto consigliere quando non sapevamo come procedere o dovevamo essere fermati e ha colto lo spirito del disco con grande sensibilitá e rispetto. Registrare con lui é stato un vero piacere.

Come nasce un testo degli Amore Psiche? Capita anche che gli altri componenti della band chiedano spiegazioni a Daniela (autrice dei testi)?

I testi rappresentano il punto in cui mi trovo e sono nati sulla musica ma erano giá pronti nella testa. Alcuni sono ispirati dalle storie di persone che conosco, mi immedesimo nelle loro difficoltá e cerco di trovare un modo per farli sentire meno soli nella  lotta. Gli altri del gruppo mi lasciano dire quello che voglio, a volte fanno dei commenti felini senza pretendere niente e io intendo che forse devo cambiare qualcosa o spiegare meglio. Suppongo che in generale siano d’accordo con quello che dico!

Perchè dovremmo mostrarci fieri di qualcosa?

Perché vorrebbe dire avere rispetto di se stessi, dare valore a quello che si é. Non si tratta di un orgoglio sterile o irriducibile, in quel caso ci fregherebbe piú del petrolio, come ha detto qualcuno. Accogliere con dolcezza le proprie debolezze o paure invece puó essere il punto di partenza per una vita piú felice, in continuo auto-miglioramento.

E adesso cosa accadrà agli Amore Psiche?

Chi lo sa, chi lo sa cosa succederá…  Sappiamo che continueremo a suonare e a cercare nuove opportunitá e sonoritá per comunicare col mondo.

Com. Stam.

16 recommended
comments icon0 comments
0 notes
147 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *