Musica

Intervista con Young Lies

• Bookmarks: 12


Per Kottolengo Recordings (etichetta di Johnson Righeira) Touch, il singolo di debutto degli Young Lies. Un nuovo e importante capitolo per il duo nato a marzo 2021 che si impone nella scena elettronica made in Italy.

Immergetevi quindi in un nuovo progetto nu disco che riporta ai sapori della electro house e in particolar modo di quella french house dei primi anni 2000.

Il brano ruota attorno al concetto del monday mood e di come per sopravvivere alla “botta del lunedì” sia necessario non abbandonare mai i sogni e quell’indefinito “qualcos’altro” che sempre e comunque può esserci e ci dà la forza di andare avanti nel quotidiano. Uno stato mentale. Un qualcosa che va oltre e che, anche se non palpabile, possiamo sempre raggiungere attraverso una forte connessione con il sé e le nostre sensazioni più intime, vere e profonde. Una sorta di cuscino tra mondo onirico e realtà, che può plasmare e dare colore anche al più grigio fottuto lunedì

Ne abbiamo parlato direttamente con loro.

Qual è il significato di “nu disco” per gli ignoranti?

La Nu Disco è un genere molto vicino alla house con una vena funk, ritmiche disco e synth italo-disco. Potremmo dire che il sound è europeo.

Come nasce un brano degli Young Lies? E quale sarà il fil rouge che connetterà tutti i vostri brani?

Nella maggior parte dei casi partiamo da un’idea musicale, un loop sul quale Luca inizia a creare una linea melodica per la voce. Una volta creata la linea vocale si passa alla stesura del brano. Altre volte invece partiamo da un’idea di cantato inviata via whatsapp e invertiamo il processo creativo. Potremmo dire che il ‘collante’ tra i vari brani è proprio lo stile del cantato di Luca.

Quali sono ad oggi i vostri rapporti con il progetto di Casa Del Mirto?

Casa del Mirto esiste tuttora anche se la maggior parte delle volte viene parcheggiato per lunghi periodi. Per comporre un brano di CDM serve tanta serenità interiore e molta pazienza. È uscito di recente un singolo e c’è in cantiere un nuovo brano in cui sarà proprio Luca a mettere la voce.

Quando potremo ascoltare un vostro disco di debutto? Cosa potete anticiparci a riguardo?

Abbiamo già iniziato a lavorare su alcune idee nuove e stiamo cercando di trovare la strada che più si addice al progetto. Per scelta inizialmente pubblicheremo solo singoli, in futuro valuteremo l’idea di lavorare ad un full length. Sentiamo che la direzione naturale del progetto al momento è quella dell’immediatezza e della freschezza.

Quali brani o artisti potete consigliarci per entrare meglio nel vostro mondo?

Sicuramente potremmo consigliarvi di rispolverare il catalogo dell’etichetta francese Ed Banger (Justice, SebastiAn, etc). Suggeriamo anche di ascoltarvi l’italiano Hot Kowski e Satin Jackets.

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
12 recommended
comments icon0 comments
0 notes
98 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *