Musica

Intervista Vasco Barbieri

• Bookmarks: 19


Ciao Vasco e grazie per essere qui con noi. Ci racconti cosa ha fatto scoccare la scintilla tra te e la musica?

La prima scintilla con la Musica è scoccata quando ero piccolo: dopo l’incidente essa è diventata il mio rifugio, il mio riparo; il nostro è sempre stato un Odi et Amo, un tira e molla. Il percorso di accettazione della musica è stato lungo, ho impiegato 33 anni per accoglierla come fedele compagna di vita e imparare a fidarmene. Per me è sempre stata uno strumento ambivalente perché, se da una parte è fonte di forti emozioni che condivido con gli altri, dall’altra mi trattiene per lunghi periodi al pianoforte lontano dagli altri. Ho provato a rifuggirla ma, puntualmente, il mio istinto, la mia passione mi riconducevano ad essa; pertanto ho dovuto imparare ad affidarmi a lei, a coesisterci, conviverci, diciamo che ora “con-sono” con la musica.

Portami con te” è un brano che ti tocca personalmente?

Ogni mia canzone mi tocca personalmente: Portami con te è il brano con il quale raggiungo l’apice del mio Odi ed Amo con la Musica e, alla fine mi affido ad essa chiedendole di “Portarmi con se” , perché solo così posso lasciarmi andare, smettendo di pensarmi come un limite e imparare ad accogliermi come unica occasione. Ma Portami con te è anche la richiesta di tornare alla vita in completa gioia e spensieratezza, di vivere il “qui ed ora” senza troppi problemi, liberi finalmente, seppur per pochi attimi, dalle ansie e dai problemi piccoli o grandi, personali o umanitari che quotidianamente ci affliggono.

Quali sono gli elementi essenziali che caratterizzano il tuo progetto musicale?

Il pianoforte, una DAW (software per fare musica) e una forte esigenza di scoprire sempre qualcosa di nuovo. Uso la musica per cristallizzare le mie emozioni e per provarne sempre di nuove. Quindi direi curiosità e urgenza di emozionarmi e, ovviamente, di emozionare.

Com. Stam./foto

19 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
211 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.