Auto

La Dakar Classic anticipa e si parte il 31 dicembre

• Bookmarks: 19


La Squadra Corse Angelo Caffi affronterà il primo lungo trasferimento verso Ha’il per inaugurare la maratona desertica 2022. Prima vera tappa di gara a Capodanno dopo l’ottimo test svolto da Carcheri-Maroni.

Brescia – Sono davvero le ultime ore di attesa e poi la Dakar Classic 2022 per la Squadra Corse Angelo Caffi entrerà finalmente nel vivo e Luciano Carcheri e Giulia Maroni avranno i primi riscontri agonistici sulla Nissan Terrano 1. Con il cambio di programma dell’ultimo momento deciso dagli organizzatori, dato l’alto numero di partecipanti che sfiora le 150 unità, l’edizione di quest’anno si metterà in movimento con un giorno di anticipo, ovvero venerdì 31 dicembre.

La Nissan Terrano 1 preparata da TecnoSport recante il numero #759 sulle portiere dovrà affrontare il lungo trasferimento da Jeddah ad Ha’il, di ben 838 chilometri, per raggiungere il bivacco che ospiterà le prime tre giornate. Nessun settore competitivo ma comunque un discreto antipasto prima del via delle ostilità vero e proprio, in programma per Capodanno con la tappa Ha’il – Ha’il.

Il compito di difendere i colori del team bresciano sarà di Luciano Carcheri, settimo assoluto e primo di classe H2.8 nell’edizione di dodici mesi fa che con questa uscita totalizzerà dieci apparizioni alla Dakar. Al suo fianco la campionessa italiana Cross-Country Rally 2021 Giulia Maroni, all’esordio nel rally raid più famoso del mondo.

L’equipaggio ha affrontato oggi un test fra le sabbie nei dintorni di Jeddah con un breve settore competitivo per verificare che tutta la strumentazione di bordo risulti funzionante e che la vettura, sotto l’aspetto prettamente tecnico, risponda a dovere.

“Possiamo dirci soddisfatti – ha detto Carcheri al rientro al bivacco – il test è andato molto bene, siamo pronti per prendere il via di questa sfida. La prima tappa, quella del 1 gennaio, sarà chilometricamente piuttosto breve con solo 127 chilometri totali e 22 di settore competitivo, un giusto antipasto. Domani invece il lungo trasferimento verso Ha’il che sarà la nostra base per i primi due giorni di azione fino alla Marathon Stage che unirà le tappe del 3 e 4 gennaio”.

La prossima tappa | 1 gennaio | Ha’il-Ha’il
Seppur breve, i navigatori saranno chiamati ad un grande lavoro di orientamento dato che la conformazione di questo tratto non aiuta la navigazione. 54 chilometri di trasferimento seguiti da 22 chilometri di settore competitivo e da altri 50 chilometri per rientrare al bivacco. Ci sarà un po’ di tutto anche sabbia, ma ancora prematuro parlare di dune.Dakar Classic 2022, il Percorso
01.01.22 | Ha’il-Ha’il
02.01.22 | Ha’il-Ha’il
03.01.22 | Ha’il-Al Artawiya
04.01.22 | Al Artawiya-Al Quaysumah
05.01.22 | Al Quaysumah-Riyadh
06.01.22 | Riyadh-Riyadh
07.01.22 | Riyadh-Riyadh
08.01.22 | Riposo Riyadh
09.01.22 | Riuadh-Al Dawadimi
10.01.22 | Al Dawadimi-Wadi Ad Dawasir
11.01.22 | Wadi Ad Dawasir-Wadi Ad Dawasir
12.01.22 | Wadi Ad Dawasir-Bisha
13.01.22 | Bisha-Bisha
14.01.22 | Bisha-Jeddah

Com. Stam. /foto fonte ErregiMedia

Carcheri-Maroni al bivacco di Jeddah
Uno scatto dai test odierni
19 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
143 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *