Notizie

La mobilità del presente che guarda al futuro la tavola rotonda del Rotary da Riolo Motors

• Bookmarks: 10


Termica, ibrida o elettrica? L’incontro di sabato 7 maggio ospitato nella concessionaria Toyota di via Ugo La Malfa porta al centro del dibattito temi legati a sostenibilità, ambiente e cultura energetica. Tra i presenti anche Luigi Ksawery Luca’, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia

PALERMO – Sostenibilità, ambiente e cultura energetica. È questo il filo conduttore de “La mobilità del presente che guarda al futuro: termica, ibrida o elettrica?”, il convegno promosso dal Rotary Club Palermo Teatro del Sole presieduto da Giusi Scafidi che sarà ospitato sabato 7 maggio a partire dalle ore 17 nella concessionaria Toyota Riolo Motors al civico 8 di via Ugo La Malfa.

Dopo i saluti dei presidenti dei Club Rotary (area Panormus) interverranno Luigi Ksawery Luca’, Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia, Gianfranco Pizzuto, fondatore e amministratore unico di Automobili Estrema e Giuseppe Genchi, ingegnere e conservatore del Museo dei Motori dell’Università degli Studi di Palermo.

Il tema dell’inquinamento sarà al centro della tavola rotonda moderata dal giornalista Dario Pennica, direttore del periodico Sicilia Motori. “Si tratta di un tema molto attuale – dice Giusi Scafidi, presidente del Rotary Club Teatro del Sole – e le case automobilistiche hanno sempre cercato di produrre auto meno inquinanti anche sotto le spinte delle varie normative europee. Oggi la ricerca registra i primi risultati soddisfacenti con macchine sempre meno inquinanti con notevoli abbattimenti dei gas di scarico e con minor inquinamento acustico. Non esiste casa automobilistica che non abbia fra i modelli di punta macchine ibride o elettriche. Personalmente credo che le città si orienteranno a far circolare nei loro centri soltanto macchine elettriche o forse a idrogeno. In ogni caso la mobilità dovrà sempre più essere attenta alla sostenibilità ambientale se vogliamo consegnare alle generazioni future un pianeta migliore dove ciascuno contribuisce a fare la sua parte”.

Ripensare i modelli passati per guidare la mobilità del futuro è la grande sfida che il governo italiano ed  europeo mettono in atto con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che apre il comparto automobilistico a nuove sfide. “Questo si inquadra concretamente e con grande coerenza con lo spirito che anima le nostre scelte strategiche dal lontano 2009 – afferma Iolanda Riolo, fondatore e amministratore unico di Riolo automobili srl e titolare e manager del Gruppo Riolo – anno in cui abbiamo cominciato ad investire nell’energia alternativa come gruppo Riolo, dotando tutti le nostre sedi di importanti strutture di fotovoltaico”.

Com. Stam./foto

10 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
78 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.