Sport

La Paralimpica cala il Poker Telesca-Cattini-Agosti-Quarto alla World Cup di Manchester

• Bookmarks: 6


Inizia domani l’avventura della Nazionale Azzurra di Pesistica Paralimpica che sarà protagonista della Para Powerlifting World Cup di Manchester, fino a sabato 27 marzo.

Dopo aver rotto il ghiaccio con l’oro di Donato Telesca conquistato solo due settimane fa alla Coppa del Mondo di Bogotà, il team guidato dal DT Sandro Boraschi si presenta al nuovo appuntamento con ben quattro atleti. Supportato dai tecnici federali Micaela Comini e Antonio Di Rubbo, Boraschi porterà nuovamente in pedana Donato Telesca, nella categoria 72 kg, deciso a scalare ulteriormente la classifica in ottica olimpica. Con i 183 kg sollevati in Colombia, infatti, l’Azzurro ha scavalcato l’inglese Micky Yule, e ora vuole far meglio anche dell’avversario turkmeno Sergey Meladze, raggiungendo i 186 kg.

Scalare il ranking è l’obiettivo anche di Paolo Agosti, mantovano classe ’91, che sarà il primo degli Azzurri a gareggiare venerdì 26 marzo; stesse mire anche per il Capitano, Matteo Cattini, che torna in gara dopo oltre un anno di stop, nella giornata di sabato 27, nella categoria 80 kg.

Esordio in maglia azzurra invece per Andrea Quarto, casertano classe ’89, che gareggerà nella categoria 97 kg.

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
99 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *