Rubrica

La scuola si barrica e si protegge contro il Coronavirus…

• Bookmarks: 16


Green pass a scuola pure per i genitori: obbligatorio anche per portare un quaderno o parlare coi prof.

Green pass per chiunque entra in una scuola o in un’università, compresi anche i genitori degli studenti. L’obbligo entrerà in vigore dal 10 ottobre. Lo prevede il decreto-legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri.

Si tratta di un primo esempio della “estensione dell’obbligo del green pass”, che tanto sta facendo discutere in queste ore. Il decreto infatti introduce l’obbligatorietà della certificazione verde al personale docente e lo estende a “chiunque accede a tutte le strutture scolastiche eccetto gli studenti e gli esenti”. I genitori sprovvisti della certificazione verde non avranno alcuna sanzione, ma non potranno avere accesso all’istituto dei figli.

Green pass a scuola anche per i genitori: quando serve

Secondo il provvedimento varato dal Cdm, il green pass sarà richiesto ai genitori per entrare negli istituti scolastici. Dunque, sarà necessario nei colloqui con i docenti, per portare un quaderno dimenticato a casa o una giustificazione all’ultimo minuto.

Il decreto approvato all’unanimità dal Cdm si compone di tre articoli: fino al 31 dicembre, quando scadrà lo stato d’emergenza, «chiunque accede a tutte le strutture scolastiche, educative e formative» nonché in quelle appartenenti «alle istituzioni universitarie e dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica» dovrà avere ed esibire il green pass. Dalla misura sono esclusi gli studenti e coloro che sono esentati dal vaccino.

I controlli

A controllare che chiunque acceda, a partire da chi lavora nelle mense, nelle ditte di pulizia o chi effettua lavori di manutenzione, abbia il pass saranno i dirigenti delle istituzioni scolastiche ma anche i datori di lavoro.

CHI DEVE AVERE IL GREEN PASS A SCUOLA – Oltre al personale scolastico (docenti, amministrativi, collaboratori) il nuovo decreto estende l’obbligo di possedere il green pass. “Chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative è tenuto a possedere la Certificazione Verde”, si legge nel comunicato di Palazzo Chigi. Quindi anche i genitori dovranno avere il pass per entrare negli istituti frequentati dai figli

CHI NON HA BISOGNO DI GREEN PASS – Il governo precisa che “questa disposizione non si applica ai bambini, agli alunni e agli studenti nonché ai frequentanti i sistemi regionali di formazione, ad eccezione di coloro che prendono parte ai percorsi formativi degli Istituti tecnici superiori”

FINO A QUANDO – Le nuove norme fissate dal governo per la scuola restano in vigore sino al 31 dicembre prossimo, termine di cessazione dello stato di emergenza.

GREEN PASS PER I GENITORI ANCHE IN ASILI NIDI E MATERNE – Come si legge nel comunicato stampa del governo nel provvedimento sono “compresi le strutture in cui si svolgono i corsi serali, i centri per l’istruzione degli adulti, i servizi educativi per l’infanzia, i sistemi regionali di istruzione e Formazione Tecnica Superiore e degli Istituti Tecnico Superiori e il sistema della formazione superiore”. Resta da capire come verrà applicato nella pratica il decreto soprattutto per gli asili nidi e le materne.

I CONTROLLI – Il decreto affida le verifiche al dirigente scolastico e ai responsabili di tutte le istituzioni scolastiche, educative e formative che “hanno il compito di controllare il possesso del green pass da parte del lavoratore”. Palazzo Chigi aggiunge che “nel caso in cui l’accesso alle strutture sia motivato da ragioni di servizio o di lavoro, la verifica sul rispetto delle prescrizioni deve essere effettuata anche dai rispettivi datori di lavoro”

     Salvatore Battaglia

Presidente Accademia delle Prefi

Com. Stam.

16 recommended
comments icon0 comments
0 notes
255 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *