Notizie

L’Amministrazione comunale del Comune di Canicatti condivide il progetto “Obiettivo Comune”

• Bookmarks: 10


Lo scorso 8 Settembre il Sindaco di Canicattì, Rag. Vincenzo Corbo, ha incontrato le associazioni di cittadini e di categoria che hanno dato vita al Progetto denominato “OBIETTIVO COMUNE”, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa.

Erano presenti per ADICONSUM- Ilenia Capodici, CITTADINANZA ATTIVA-Pippo Spataro, UNIONE NAZ.LE- CONSUMATORI, Manlio Cardella, CNAARTIGIANI E IMPRESE – Franco Di Natale, CONFAGRICOLTURA Rosario Marchese Ragona, CONFCOMMERCIO FIPE – Calogero Cacciatore, – CONFESERCENTI Vittorio Messina (per delega).

Durante l’incontro è stata esposta  al sindaco la piattaforma programmatica di “OBIETTIVO COMUNE”  recante un focus suiservizi di pubblica utilità,  acqua, rifiuti, sanità, trasporti, bus, ferroviari,  aereoportuali, sicurezza civica, improntati ai principi di legalità, efficacia di risultato, crescita e miglioramento dell’economia e della salute di famiglie /utenti e imprese, dello sviluppo economico ed infrastrutturale del territorio, della qualità e delle condizioni di vita delle nostre popolazioni.

Argomentazioni importanti di cui le Amministrazioni tutte dovranno farsi carico nel cercare soluzioni adeguate attraverso un confronto costante con le associazioni dei consumatori che rappresentano famiglie, utenti e consumatori da un lato, e dall’altro le associazioni di categoria che rappresentano il tessuto sociale del territorio in termini di lavoro, sviluppo economico ed occupazione.

Il Sindaco Corbo ha affrontato temi delicati come il CONTROLLO DEL TERRITORIO e la piaga del dilagante fenomeno della microcriminalità, dello spaccio di stupefacenti e dei furti di quintali di ortofrutta, con ingenti danni economici per gli operatori del settore. A tal proposito il Sindaco ha informato i presenti di essere già intervenuto in modo efficace, attraverso la firma del protocollo d’intesa “Canicattì Sicura” sottoscritto con la prefettura di Agrigento. Altra questione trattata ha riguardato la SANITÀ E DELLA SALUTE dei cittadini e l’ospedale di Canicattì. Su quest’ultimo sono state evidenziate soluzioni adeguate a renderlo più efficiente ed efficace, al fine di assicurare una più ampia gamma di servizi alle famiglie e far sì che il diritto alla salute, riconosciuto come tale dalla nostra Costituzione, non sia solo sancito ma anche applicato. Il tema della Salute dei cittadini, sarà oggetto di un ulteriore approfondimento, condiviso con “OBIETTIVO COMUNE” attraverso un prossimo auspicato incontro con il commissario dell’ASP di Agrigento al fine di realizzare i cosiddetti “OSPEDALI DI COMUNITÀ”, così come previsti dal PNRR, e consentire di rappresentare e sostenere le istanze degli utenti riguardo la salute e i servizi ospedalieri.

Altro punto del dialogo l’ACQUA E i RIFIUTI. A tal proposito numerose sono ancora le problematiche da affrontare e risolvere da parte della società AICA subentrata all’ex gestore privato GIRGENTI ACQUE, nonostante il comune di Canicattì abbia già ricevuto un cospicuo finanziamento per il rifacimento della rete, eliminando le perdite ed assicurando un maggiore apporto idrico.

Il Sindaco, quale componente il CdA di AICA, ha mostrato particolare attenzione ai molteplici rilievi mossi dai rappresentanti di  “OBIETTIVO COMUNE” affinchè si accendano i riflettori  su una “non corretta  gestione di relazioni e rapporti con  le associazioni  di utenti e consumatori, riconosciute dal MISE  e  AICA, al fine di assicurare un’ effettiva rappresentanza istituzionale “art. 147 codice del consumo”, venuta meno a causa dell’ abusivismo di comodo da parte di  fantomatiche associazioni e comitati ad uso e consumo proprio.

Per quanto concerne il tema dei RIFIUTI, sia il sindaco Corbo che “OBIETTIVO COMUNE” hanno convenuto di prevenire congiuntamente azioni diseducative dei cittadini, poiché sporcare vie, marciapiedi e angoli della propria città è segno evidente di regresso sociale e morale, che va combattuto con sanzioni adeguate e con l’uso di mezzi e strumenti tecnologicamente avanzati, si è dichiarato inoltre, ampiamente disponibile ad avviare una sinergica collaborazione tra Comune di Canicattì e “OBIETTIVO COMUNE” per attuare periodiche campagne informative e formative di educazione civica e salute, da rivolgere a cittadini, utenti, famiglie, giovani studenti, operatori commerciali.

Il Sindaco, auspica una vera e propria rete di illuminati amministratori a servizio delle comunità della provincia di Agrigento, capaci di puntare ad un sensibile miglioramento delle complessive condizioni di vita, sociale ed economica, di collegamenti infrastrutturali, stradali, ferroviari e portuali, tra i quali: “il completamento della ss.640, della ss.189, il raddoppio ferroviario di collegamento tra Agrigento ed il resto della Sicilia, ad iniziare da Palermo e Catania; come anche non è più rinviabile,  attraverso uno specifico finanziamento del PNRR, la realizzazione di un aeroporto di 3° livello che garantisca anche il vantaggio  della continuità territoriale a beneficio di tutta la collettività inclusi gli operatori dei settori agricoltura, artigianato, commercio, turismo.  Tutto ciò, se realizzato, favorirà una conseguente crescita sociale, culturale, ma soprattutto economica del prodotto interno lordo, non solo canicattinese ma dell’intera provincia di Agrigento. 

“Accolgo con grande interesse la richiesta di adottare con apposito atto deliberativo l’istituzione di un “TAVOLO PERMANENTE IN MATERIA DI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÁ” con il coinvolgimento di “OBIETTIVO COMUNE” – conclude il Sindaco Vincenzo Corbo – perché sono fermamente convinto che contribuirà alla crescita e al miglioramento della qualità e delle condizioni di vita della Comunità canicattinese.

Com. Stam.

10 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
103 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.